Pubblicato: mercoledì, 29 gennaio 2014

Le 3 Guerre Mondiali, un Futuro Programmato già dal Secolo XIX

Condividi

Sono ormai in molti a chiedersi se siamo in guerra ovvero ai suoi albori. Per rispondere alla domanda, dovremmo tornare indietro nel tempo e – più precisamente – alla fine del secolo XIX per comprendere che il peggio deve ancora arrivare. Il Terzo Grande Conflitto che riguarderà tutto il mondo fu già programmato in una lettera scritta dagli Illuminati il 15 agosto 1871, oggi conservata al British Museum di Londra.Albert-Pike

Non è l’unica di un fitto carteggio tra due alti dignitari degli Illuminati, ma è quella che stabilisce il modo di procedere per la provocazione di tre guerre mondiali che avranno lo scopo ed il risultato di iniziare una nuova epoca, un nuovo mondo ed un nuovo ordine mondiale.

I due alti dignitari che fomentavano cospirazioni attraverso un fitto carteggio, erano Albert Pike e Giuseppe Mazzini. Il primo – autore della lettera – oltre che agli Illuminati, apparteneva alla Massoneria. Il secondo – Illuminato anche lui – fu tra i padri del Risorgimento italiano e membro della Carboneria.

Albert Pike  (1809-1891) – fondatore del Ku Klux Klan – fu generale dell’esercito confederato durante la guerra civile americana. All’interno della Massoneria – precisamente quella di rito scozzese – raggiunse il grado di Sovrano Ispettore Generale degli Stati Uniti che ricoprì dal 1859 sino alla morte.  I suoi legami con le società segrete e l’esoterismo, non finivano qui. Autore del testo di filosofia massonica Morale e Dogmi della Massoneria, si ritiene fosse in rapporto con la società segreta dei Comuneros, a cui apparteneva anche Mazzini.

Giuseppe Mazzini (1805-1872) – fu uomo politico che – conseguita la laurea in legge – si consacrò al movimento risorgimentale che premeva per l’unità d’Italia e la fine di qualunque dominazione straniera. Fu a capo di movimenti repubblicani che si opponevano all’assolutismo monarchico della Restaurazione. Nel 1827 entrò nella società segreta dei Carbonari, partecipando con loro al fallimento dell’insurrezione del 1831. Imprigionato ed esiliato in Francia, nello stesso anno fondò la Giovine Italia – un movimento rivoluzionario represso dalla polizia piemontese l’anno seguente. Espulso dalla Francia, si stabilisce definitivamente a Londra, dove nel 1834 fonda – assieme ad altri giovani nazionalisti esiliati – la società segreta chiamata Giovane Europa (sic!), con l’obiettivo di creare un movimento rivoluzionario capace di unire tutta l’Europa in una confederazione di repubbliche.

Il grande interesse di questa lettera, è proprio circa le indicazioni concrete di Pike su cosa e come fare per raggiungere gli obiettivi degli Illuminati:

scatenare tre guerre mondiali per propiziare un nuovo ordine mondiale che avrà come risultato, la fine di una visione del mondo fondata sul pluralismo e la democrazia.

Alex Jones – La Terza Guerra Mondiale inizia nel 2014

Idee comuniste progressiste che si stanno trascinando fino ai giorni nostri. Sotto – per chi volesse continuare a leggere come gli Illuminati pianificarono lo scoppio di questi orribili conflitti – si potranno aprire le tabs con un click e scoprire qualcosa che, forse, ancora non conoscete.

Preparazione della Prima Guerra Mondiale

Il conflitto armato iniziò ufficialmente il 28 giugno 1914. In apparenza, era un semplice scontro tra l’Impero austro-ungarico e la Serbia, ma finì per trasformarsi in una guerra che chiamò in causa 32 nazioni. Inghilterra, Francia e Russia – che costituivano la “triplice intesa” – a cui si unirono in seguito Italia e Stati Uniti, scesero in guerra contro un’altra coalizione formata da Germania, Austria-Ungheria, Impero ottomano e Bulgaria. Nel 1918, la guerra terminò. Tralasciando l’enorme carneficina che provocò, alla fine, fu un “riordinamento territoriale” (la unificazione italiana si cristallizzò proprio a questo scopo, ndr).

Uno stralcio della lettera del 1871 – 43 anni PRIMA dello scoppio del conflitto – espone così gli obietti degli Illuminati:

…La prima guerra mondiale avrà lo scopo di consentire agli Illuminati di abbattere il potere degli Zar in Russia e di trasformare questo paese nella fortezza del comunismo ateo.

Le divergenze provocate dagli agenti degli Illuminati tra l’Impero britannico e la Germania, così come il confronto tra pangermanesimo e panslavismo, devono essere utilizzare per fomentare la guerra.

Una volta conclusa, si dovrà edificare il comunismo e utilizzarlo per far cadere altri governo ed indebolire le religioni…

La lettera, è a dir poco profetica.

Nel marzo del 1917 la Rivoluzione Russa depone lo zar Nicola II. Il Comunismo si stava svegliando. Inoltre, la guerra servì a disgregare in buona parte il pangermanesimo, la dottrina che propugnava l’unione e la supremazia dei popoli germanici.

Al termine del conflitto, la Germania dovette cedere parte del suo territorio a Belgio, Cecoslovacchia, Danimarca, Francia e Polonia.  Risultò indebolito anche il panslavismo, la dottrina che mirava ad una confederazione di tutti i popoli slavi.

Gli slavi sono il gruppo etnico più numeroso d’Europa (da qui, si potrà intuire perché la UE ha bisogno di espandersi verso i territori dell’est: disgregando la forza dei popoli, li si indebolisce., ndr).

Sono ripartiti in : Balcani, Urali, Bielorussia, Russia, Ucraina, Polonia, Repubblica Ceka, Slovacchia, Serbia, Croazia e Bulgaria. Basta ricordare il riordinamento territoriale citato nella lettera – che fu una delle conseguenze della prima guerra mondiale – per rendersi conto che la prevista disgregazione del potere slavo, fu portato a termine con successo


La Seconda Guerra Mondiale

Se i piani per condurre allo scoppio della prima guerra mondiale sono sorprendenti, lo sono altrettanto quelli relativi al secondo conflitto mondiale, che scoppia nel 1939.

Iniziato come scontro tra Germania ed un’alleanza tra Francia e Inghilterra, finì per coinvolgere praticamente la metà del mondo.

Quella che iniziò come guerra europea, chiamò in causa gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica, propagandosi all’Asia ed all’Africa. Nel 1945 – alla sua conclusione – si era creato un “nuovo ordine mondiale” dominato da due blocchi: Stati Uniti da una parte, l’Unione Sovietica dall’altra. Le due superpotenze – appoggiate dai loro alleati e dalle nazioni satellite – diedero il via ad una lunga “guerra fredda“.

Se riprendiamo la lettera “profetica” di Pike, vediamo che descrive la necessità e gli obiettivi del conflitto – 68 anni PRIMA del suo inizio – in questi termini:

…La seconda guerra mondiale verrà fomentata approfittando delle discrepanze tra fascisti e sionisti.

La guerra inizierà per distruggere il nazismo e favorire il sionismo, culminando nella creazione dello stato sovrano di Israele in Palestina.

Nel corso della seconda guerra mondiale si dovrà creare una Internazionale comunista sufficientemente forte da contrapporsi a tutto il mondo cristiano. In seguito dovrà essere controllata e frenata, in attesa del momento in cui sarà necessaria al cataclisma sociale definitivo…

La Seconda Guerra Mondiale determinò la fine del nazismo e la creazione dello stato di Israele, ove fu dichiarato stato sovrano il 14 maggio 1948. Al termine della prima guerra mondiale, il mandato sulla Palestina – approvato dall’ONU (che a quel tempo si chiamava Società delle Nazioni) – aveva affidato al Regno Unito la gestione politica della Palestina e la preparazione del futuro stato di Israele.

Gli inglesi governarono la regione fino al 1948, ma – nel 1947 – a causa della precarietà della situazione, l’Inghilterra si rivolse alla comunità internazionale che si riunì in seduta speciale per discutere il problema. Il 29 novembre 1947, l’ONU stabilisce la divisione della Palestina in uno stato arabo e uno stato ebraico, con la città di Gerusalemme come zona internazionale sotto la giurisdizione dell’ONU.

Un altro obiettivo descritto da Pike, fu la creazione di un enorme scenario comunista. La prima guerra mondiale mirava ad abbattere gli zar e – dalla seconda – inizia l’espansione dell’URSS.

Nel 1943, Stalin incontra a Teheran il presidente degli Stati Uniti Roosevelt ed il primo ministro inglese Churchill, per decidere la strategia politica e militare dell’Europa post-bellica. Seguiranno altri incontri a Yalta e Postdam. In questi incontri, le tre potenze vincitrici stabilirono le aree di occupazione in Europa, la cui metà orientale andò all’URSS.

In questo modo, la parte orientale della Germania – che fino al momento della caduta del muro di Berlino si chiamava “Germania dell’Est“, passò sotto al controllo del comunismo sovietico. Sotto lo stesso controllo caddero altri paesi: Yugoslavia, Cecoslovacchia, Romania, Bulgaria, Polonia ed Ungheria.

L’internazionale comunista sufficientemente forte – auspicata dagli Illuminati – diventa realtà.


Verso la Terza Guerra Mondiale

L’ultimo grande conflitto descritto nel piano degli Illuminati non è ancora iniziato. O forse si.

Non esiste una data precisa per lo scoppio del nuovo conflitto su scala planetaria, ma – l’11 settembre 1990 (SIC!) – George Bush padre, parlò della necessità di creare un nuovo ordine mondiale. La dichiarazione precedette di poco la prima Guerra del Golfo.

Un’altra data plausibile dell’inizio della terza guerra mondiale, è l’11 settembre 2001 (sic!): l’attacco alle Torri Gemelle di New York. Molti giornali usarono l’espressione “terza guerra mondiale” per descrivere l’accaduto. Non sappiamo se l’invasione dell’Afghanistan, l’attentato alle Torri ed il conflitto israelo-palestinese facciano già parte della terza guerra mondiale.

La cosa certa, è che lo scenario corrisponda abbastanza bene a quanto scriveva Pike nel 1871:

…La terza guerra mondiale verrà fomentata utilizzando la contesa promossa dagli agenti degli Illuminati tra il sionismo politico ed i capi del mondo musulmano. La guerra deve orientarsi in modo che l’Islam ed il sionismo politico si distruggano a vicenda e le altre nazioni si sentano obbligate ad entrare nel conflitto fino al punto da esaurirsi fisicamente, mentalmente, spiritualmente ed economicamente.

Se non stessimo vivendo questi fatti, potremmo pensare che si tratti solo di follie di cospiratori di stampo messianico o profetico. Ma davanti ad un documento che ci parla di una prima, seconda e terza guerra mondiale (documento scritto ancora in pieno secolo XIX), è difficile non farsi assalire da quel minimo d’inquietudine.

Inoltre, Pikeprevede” nella sua lettera che molte nazioni si esauriscano “fisicamente, mentalmente, spiritualmente ed economicamente“.

E’ proprio ciò che sta accadendo nel periodo contemporaneo: crisi indotte sociali ed economiche, assurdi conflitti nei paesi arabi, povertà, emarginazione ed immigrazione. Per non parlare delle azioni propagandistiche assolutiste, volte ad un livellamento mentale delle masse al pensiero unico stile Kulturbolschewismus.

E’ davvero preoccupante che tutto ciò sia stato ordito alla fine del secolo XIX da agenti della cospirazione che vogliono provocare il caos a livello mondiale – peraltro – riuscendoci perfettamente.

Una catastrofe già scritta da quasi ben 2 secoli.

RIFERIMENTI & APPROFONDIMENTI

Albert Pike and Three World Wars

BIBLIOGRAFIA:

René Chandelle, La Congiura degli Illuminati [vedi]
Maurice Dommanget, Babeuf e la congiura degli Eguali [vedi]
Filippo Buonarroti, Cospirazione per l’eguaglianza, detta di Bebeuf [vedi]
Gracchus Babeuf, La guerra della Vandea e il sistema di spopolamento [vedi]
Massimo Viglione, Rivolte dimenticate. Le insorgenze degli italiani dalle origini al 1815 [vedi]
Massimo Viglione, La Vandea italiana [vedi]
Angela Pellicciari, L’altro Risorgimento. Una guerra di religione dimenticata [vedi]
Augustin Barruel (abate), Gli Illuminati di Baviera. Una setta massonica del Settecento tra congiura e mistero [vedi]
Henri Delassus, Il Problema dell’ora Presente [in formato PDF] TOMO I –  TOMO II

Note su Autore

admin

-

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please insert the signs in the image:

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Videos

Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: