Pubblicato: venerdì, 31 maggio 2013

Il Nuovo Ordine Mondiale è alle Porte e l’Europa è il suo Successo

Condividi
Tags
Qualcuno si potrà chiedere quale connessione possa avere l’Unione europea con il Nuovo Ordine Mondiale. Oppure, “cosa diavolo c’entrino” gli Stati Uniti d’America con l’Europa o con l’Italia. C’entrano più di quel che si possa immaginare. Anzi, possiamo tranquillamente affermare che viaggiano parallelamente anche in tema di decisioni perché l’agenda è UNA. E non ce ne sono altre.against
Per comprendere la situazione attuale, abbiamo bisogno di conoscere almeno qualche avvenimento ed un minimo di storia: quella sufficiente a far riflettere anche le menti più resistenti e troppo spesso ignoranti (quel genere di individui che non riescono a sopportare il peso della realtà e che si autoconvincono per amore o per forza che “certe cose” siano frutto dell’immaginazione di qualche ‘complottista’ incallito). Ma – si sa – la capacità di aggregazione del pensiero non è dote comune.

Dato il periodo, possiamo iniziare da una riunione annuale del Bilderberg tenutasi a Baden-Baden, in Germania, il 6-9 Giugno 1991 – dove ci fu il debutto di Bill Clinton – e dove David Rockefeller, Jr. dichiarava:

“Siamo grati al Washington Post, The New York Times, Time Magazine e ad altre grandi pubblicazioni i cui direttori hanno partecipato ai nostri incontri ed hanno rispettato le loro promesse di discrezione per quasi 40 anni …

Sarebbe stato impossibile per noi sviluppare il nostro piano per il mondo se fossimo stati esposti alle luci della ribalta nel corso degli anni. Ma oggi, il mondo è più sofisticato e pronto a marciare verso il governo mondiale. La sovranità sovranazionale di un’elite intellettuale e di banchieri mondiali è sicuramente preferibile alla autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati.”

Clinton in quel momento era sconosciuto al di fuori del suo stato nativo dell’Arkansas. Appena due mesi dopo, fu nominato come candidato presidenziale per i democratici e – sedici mesi più tardi – William Jefferson Clinton fu eletto presidente degli Stati Uniti, contribuendo a realizzare il Nuovo Ordine Mondiale.

Fu il polacco ebreo Giuseppe Hieronim Retinger che per primo raccolse i massoni di alto rango ad una riunione nella città di Oosterbeck in Olanda, presso l’Hotel Bilderberg il 29-31 maggio 1954. I Bilderbergers divennero così una istituzione di Illuminati.

Una nuova realtà è iniziata“, disse Charles Jackson il Consigliere per la Sicurezza di Heisenhower dopo la riunione.

CONTINUA A LEGGERE...

Retinger – un massone del 33° grado – prese anche l’iniziativa per la Comunità europea ed il Consiglio d’Europa. Era per l’Europa unita, ma non come la intende la gente comune. Ebbe accesso illimitato al presidente degli Stati Uniti.

Nel 1955, al Bilderberg discussero della necessità di creare la Comunità europea (CE). Diciotto mesi dopo, fu firmato il Trattato di Roma e la CE divenne un dato di fatto.

Il comitato direttivo del Bilderberg – che si compone di tre volte tredici (39) membri, deciderà anche chi saranno i politici ormai diventati inutili, sostituendoli. Il 12-14 maggio 1989 i Bilderbergers si incontrano a La Toja, Spagna, dove decideranno che Margaret Thatcher dovrà esser rimossa dalla sua posizione di primo ministro della Gran Bretagna, a causa del suo “rifiuto di cedere la sovranità britannica a favore del superstato europeo che avrebbe fatto la sua comparsa dal 1992 (ricordate il Britannia?, ndr)“.

Fu quindi considerata come un nemico del Nuovo Ordine Mondiale. L’informazione trapelò e venne pubblicata su un giornale d’opposizione americano, Spotlight. Si scoprì essere corretta e – durante il suo mandato – fu rimossa proprio dai suoi: il partito conservatore britannico.

Questo colpo fu messo in atto dai massoni per spianare la strada agli Stati Uniti d’Europa. Durante il 1980, il massone Romano Prodi fu membro del comitato direttivo del Bilderberg. Nel 1999, fu nominato presidente della Commissione europea.

In Italia, furono fatti dei tentativi per accusarlo di frode. Nell’estate del 1998, si raccomandava di dare posizioni di rilievo ai presidi massonici (Domenico Pacitti, The Guardian, 1 luglio 1998).

Wim Duisenberg fu tesoriere del gruppo Bilderberg già nel 1982. Nel 2004, divenne capo della Banca centrale europea (BCE). Altri membri del comitato esecutivo della BCE, che sono anche Bilderbergers – compreso Tommaso Padoa-Schioppa – sono Ottmar Issing e Sirkka Hamalainen.

Durante il tour attraverso i paesi candidati dell’Europa orientale, Romano Prodi disse che una UE prolungata sarà testimone di molti casi simili alla questione dell’Austria. Più grande sarà la crescita dell’Unione europea, maggiori saranno le azioni attese. Nella capitale lettone Riga, Prodi dichiara:

Non possiamo permettere ai paesi membri di prendere le proprie decisioni sui partiti che formeranno i loro governi. Dovranno farlo con gli stessi valori che ci rappresentano. Pertanto, le regole rigorose come quelle applicate nel caso dell’Austria, saranno ugualmente applicate agli altri paesi dell’UE. Ciò, in accordo con la nuova realtà. “(Zeit-Fragen, Zurigo, 21 febbraio 2000, pag. 3)

Prodi avrebbe dovuto dire che il problema era il Nuovo Ordine Mondiale. In altre parole, ogni risultato elettorale sarà determinato dalla minaccia di sanzioni da parte della leadership autorevole dell’UE. Il 18 novembre 2002 (Sotto il segno dello Scorpione), la Commissione europea annuncia i nuovi dieci Stati membri che sarebbero stati ammessi dal 1° maggio 2004 (il giorno sacro dell’ordine Illuminati e NON LA FESTA DEL LAVORATORE come la gente è convinta essere.)

In realtà, una ogni tre decisioni dell’UE è valida. Le regole specificano che un terzo dei 732 membri (in precedenza 626) del Parlamento UE debba essere presente. Nell’autunno del 1999, la partecipazione fu inferiore nel 20% delle votazioni. Ma le decisioni si presero comunque. L’UE viola le sue stesse regole. Quali sono i valori di questo genere di potere?

Nella primavera del 2000, una sentenza della Corte europea dichiara che la libertà di parola dovrà essere limitata, se questa si rivolge contro i fini della UE. Le restrizioni includono anche i diritti di proprietà ed il diritto di appartenere o di votare per un qualsiasi partito scelto.

Bernard Connolly, direttore economico della Commissione europea dal 1978 al 1996, considera lo scopo di questa regola come lesiva della libertà e dei diritti che attualmente esistono in Gran Bretagna (The Times, 6 giugno 2000).

Il 10 aprile del 1999, la rivista Newsweek pubblica una dichiarazione del primo ministro britannico Tony Blair, in connessione all’attacco della Nato sulla Serbia: “Non stiamo combattendo per proteggere noi stessi o per gli interessi della nostra nazionale, ma per il nuovo internazionalismo.” – Blair è sicuramente un uomo tagliato per la confraternita segreta.

Il nuovo internazionalismo è indicato come mondialismo o – più frequente – globalismo, il cui scopo è un Nuovo Ordine Mondiale ed un governo mondiale.

Il cancelliere tedesco Willy Brandt predisse nel 1974 che l’Europa occidentale aveva solo 25-30 anni per raggiungere e guadagnare credito da parte dell’opinione pubblica. Trascorso questo periodo, la dittatura sarà imminente. In buona sostanza, la dittatura si introduce attorno al 2004, a meno che i nostri governi non accettino le nuove follie dell’UE.

Jacques Delors, il presidente socialista della Commissione europea, afferma già nel 1988 che “I membri dei parlamenti nazionali avranno uno shock quando si renderanno conto che – entro i prossimi dieci anni – l’80% di tutta la legislazione economica, sociale e fiscale proverrà dalla UE e non dai corpi legislativi nel paesi membri“.

Il giornale tedesco Die Zeit, il 17 giugno 2004, mostra apertamente che – lo sviluppo all’interno dell’UE – è controllato direttamente dagli Illuminati.

Nella primavera del 2004, l’alto rango massone Jose Manuel Durao Barroso fu nominato come nuovo presidente della Commissione europea. In un discorso al World Affairs Council di Boston il 6 gennaio 2000, Patrick Buchanan, il candidato presidenziale del partito American Reform, prese posizione contro questi mondialisti o piani globalisti. Dichiarò che era pronto a condurre una rivolta di massa contro la classe dirigente della nazione e dei media, a causa del loro continuo sostegno del Nuovo Ordine Mondiale.

Da che parte state?“, chiese Buchanan ai giornalisti e plutocrati riuniti. Nel suo discorso, accusa il sistema bipartitico, il governo e l’elite corporativa per la promozione di un governo mondiale. Sottolinea: “Fedeltà al Nuovo Ordine Mondiale è slealtà verso la Repubblica.”. Assicurava al suo pubblico che la battaglia tra patriottismo e globalismo iniziava con una nazione dopo un’altra.

Secondo Buchanan, i massoni sono i promotori principali del globalismo. Disse ai giornalisti che stava combattendo anche contro la massoneria.

Buchanan cita dal romanzo “Il Nuovo Ordine Mondiale” (1939) di socialisti e massoni, HG Wells: “Innumerevoli persone… odieranno il Nuovo Ordine Mondiale… e moriranno protestando contro questo…

Buchanan gli rispose: “Bene, signor Wells, noi siamo il vostro malcontento. Ma non moriremo protestando contro il tuo nuovo ordine mondiale, stiamo vivendo proprio per combatterlo…
Questa, dunque, è la lotta millenaria dopo la Guerra fredda. E’ la lotta dei patrioti di ogni nazione contro un governo mondiale che vuole che tutte le nazioni consegnino la loro sovranità e svaniscano. E’ la lotta del nazionalismo contro il globalismo e sarà combattuta non solo tra le nazioni, ma all’interno delle nazioni .

Buchanan sognava (e noi con lui) una repubblica che riacquisiva libertà e sovranità perdute. Una nazione che non andasse in guerra a meno che non sia stata attaccata oppure siano minacciati i suoi interessi vitali o violato il suo onore. Quando il presidente George Herbert Bush iniziava la sua guerra illegale in Iraq – provocando l’occupazione del Kuwait – annunciava con orgoglio che l’obiettivo degli Stati Uniti era il Nuovo Ordine Mondiale.

Il 16 agosto 1990, disse: “Questa invasione non deve stare in piedi perché minaccia il Nuovo Ordine Mondiale“.

L’11 settembre del 1990, dice al Congresso: “Di questi tempi difficili, il nostro quinto obiettivo – un nuovo ordine mondiale – sarà in grado di emergere… Quando riusciremo ad ottenerlo – e ci riusciremo – avremo una reale possibilità di un Nuovo Ordine Mondiale“.

In un discorso al Congresso il 6 marzo 1991, il presidente Bush dichiara: “Ora, possiamo intravvedere un nuovo mondo. Un mondo in cui vi è una vera e propria prospettiva di un Nuovo Ordine Mondiale.”

Il discorso di Patrick Buchanan non fu mai segnalato dal nessun media americano. Nemmeno il Boston Globe cita il discorso, secondo il giornale di opposizione Spotlight che – in seguito – fu chiuso dalle autorità.

Negli Stati Uniti ci sono canzoni che rivelano le vere finalità di questo Nuovo Ordine Mondiale e delle cattive azioni commesse dai massoni in nome del sistema pianificato. Il cantante di protesta Carl Klang nel suo CD “Extremist“, ha una canzone “Blinded by the Lies (Accecato dalle menzogne)” che inizia con la dichiarazione del Presidente Bush circa la sua visione del Nuovo Ordine Mondiale che si profila all’orizzonte.

Il cantante lamenta: “Come posso convincervi quando le orecchie si rifiutano di ascoltare? I tuoi occhi si rifiutano di incontrare i miei: sguardo lontano nella paura. Come può esser spiegata la situazione a qualcuno i cui sensi sono manipolati e quindi non è in grado di capire nulla?”

Klang chiede come sia ancora possibile sopportare il dolore: “I tuoi occhi sono stati accecati dalle menzogne? Sì, i tuoi occhi sono accecati dalle menzogne!”. Chiede e risponde nella sua canzone. Ancora, si chiede: “Come posso controllare questo avvelenamento dell’anima?

Le altre canzoni si chiamano: “We Want this Country Back! (Rivogliamo indietro il Paese!)”, “I am the Resister! (Io sono il resistente!)”, “Rock Them in Their Ivory Towers! (Scuotili nelle loro torri d’avorio!)”, “It’s not over until we win (Non è finita fino a che vinceremo)”, “I am the Unknown Soldier (Io sono il milite ignoto)”. Canta anche della diavoleria dei “bankster” e delle “gesta eroiche” dei “Corpi per il mantenimento della pace“. Questo CD unisce movimenti patriottici di molti paesi.

Nel 1994, allo United Nations Business Council, David Rockefeller Jr., afferma: “Siamo sull’orlo di una trasformazione globale. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è di una giusta e grande crisi e le nazioni accetteranno il Nuovo Ordine Mondiale.”

Il presidente George W. Bush esibisce il segno illuminista del potere. Il 18 Marzo 2003 (in occasione della festa di Purim, nel giorno in cui Jacques de Molay fu bruciato sul rogo e nella sera di luna piena), lasciò che il Congresso dichiarasse guerra all’Iraq.

Mi fermo qui perché vorrei poter lasciar spazio alle conclusioni del lettore. Di eventi di una certa rilevanza ce ne son stati fin troppi e non c’è abbastanza tempo per raccontarli tutti.

La maggioranza non si rende conto di quale sia la realtà oggi. Quali siano i pericoli della situazione attuale. Si continua ancora a sperare in un “cambiamento“: ma QUALE cambiamento? Non ce ne sarà mai uno.
CAMBIAMENTO non è sinonimo di MIGLIORE. Anche Hitler fu il CAMBIAMENTO e sappiamo come andò a finire.

Si è sempre più accecati da false proiezioni attuate da media senza scrupoli perché al soldo del potere – specie quelli messi in onda verso tarda serata – programmati per essere ripetitivi: non a caso. La manipolazione delle masse è scienza, non fantascienza. Diffidate da tutto ciò che viene definitoecologia, verde, sostenibile, alternativo… (vedi Agenda 21)” – Il loro intento è quello di disorientare, di non far più distinguere ai soggetti i valori reali, il bene dal male, guerra e pace. Ci stanno riuscendo: la maggioranza sta accettando questa situazione surreale.

Ma, forse – se state ancora leggendo fin qui – una speranza rimane…

Nigel Farage imbarazza il Presidente del Consiglio Europeo, ma chi sei?

Note su Autore

admin

-

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please insert the signs in the image:

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Videos

Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: