Pubblicato: lunedì, 10 Dicembre 2012

Governi Segreti: Le Influenze del Sindacato Rockefeller in Europa

Condividi
Tags

Ecco una prospettiva storica sulle connessioni dei Rockefeller e Rothschild, dove non si andrà volutamente ed in alcun modo a coprirne gli aspetti, in quanto dovrà essere sufficiente come inizio per gettare le basi di comprensione di come e quanto pervasiva sia la sua rete di influenza, piuttosto di minimizzare la cosa come “una semplice cospirazione“. Ma CHI alimenta l’ILLEGALITA’ DEL GOVERNO OMBRA: i vostri padroni NASCOSTI. Molti cercano ancora le sole ombre degli antichi Illuminati, partendo da un punto di vista sbagliato, senza accorgersi di quel che – in realtà – accade. Se non si conosce il “CHI” ed il “PERCHE’“, gli sforzi saranno invani e mal indirizzati.

Questo non è un “complotto” – anzi – si tratta di un NETWORK molto freddo e ben calcolato di individui il cui intento è niente di meno che l’attuare un “Nuovo Ordine Mondiale“:  redini oligarchiche nelle quali – nella loro “tecnocrazia” – *noi* serviremo poco più degli schiavi.

Questo network ha tutte le intenzioni di realizzare una società senza contanti perché saranno loro a controllare ogni aspetto della finanza e delle banche sull’intero globo. Hanno avuto circa 100 anni per perfezionare i loro piani e metterli in pratica.

Siete invitati a comprendere che il Bilderberg, il Council on Foreign Relations (CFR), la Commissione Trilaterale, l’Institute for Policy Studies, la Roundtable (Tavola Rotonda), il “Club di Roma“, ecc sono tutti vincolati da un comune denominatore nei legami di lunga data delle famiglie e dagli interessi. Si fondono come un unico corpo politico che oggi è noto come “Il Comitato dei 300“, conosciuto anche come “The Olympians“, il “Policy Committee (Comitato per la politica)”.

Non ci si lasci ingannare da etichette come “Rockefeller” o “Rothschild” perché si tratta semplicemente di famiglie che hanno già in atto i meccanismi di controllo ed in essi non vi è tutta la rete: il “Comitato dei 300“.

Chi sono in Realtà

Sono coloro che controllano le Nazioni Unite, che dicono ai capi di governo “quando saltare e quanto alto“. Sono quelli che stanno dietro al commercio mondiale illecito di stupefacenti attraverso la CIA ed i vecchi collegamenti della britannica East India Co. Sono coloro che gestiscono il Fondo monetario internazionale (FMI), l’insieme delle politiche alle conferenze del GATT. Questo è il “Governo Ombra“.

Sono coloro che gestiscono la CIA, NSA, DIA: lo stesso gruppo che tirò fuori JFK, uccise circa 173 persone nello sforzo di sopprimere la verità con tutti i suoi collegamenti. Quelli che erano dietro l’assassinio di RFK (Robert Francis Kennedy), MLK (Martin Luther King). Coloro che erano dietro alla soppressione della verità per quanto riguarda il MIA (Military Intelligence Agency). E’ lo stesso gruppo dietro a E. Howard Hunt, John Singlaub, Ollie North; lo stesso gruppo che portò nel baratro Richard Nixon, nel Watergate; lo stesso gruppo che stava dietro alla persecuzione del Christic Institute, le stesse persone che stavano dietro alla NuganHand, lo stesso gruppo che curava la Presidenza di Jimmy Carter, lo stesso gruppo che fu il “complesso Militare-Industriale“, lo stesso gruppo dietro la totale militarizzazione della NASA, lo stesso gruppo del “MJ12” era dietro al “Jason Group“, lo stesso dietro al Project Blue Book, il Condon Committee, lo stesso che iniziò la NSA, responsabili per l’omicidio di Danny Casolaro, lo stesso gruppo responsabile della campagna mondiale di disinformazione per quanto riguarda la VERITÀ sugli avvistamenti e contatti UFO. Lo STESSO gruppo dei PADRONI DEI MEDIA. Cioè, il Washington Post, NBC (General Electric), ABC, CBS, The New York Times, ecc Lo stesso gruppo dietro la Warren Commission… potrei andare avanti fino alla nausea.

Il Controllo sui Governi

Molti conservatori americani credono come materia e questione di fede che Rockefeller ed il Council on Foreign Relations esercitino un controllo assoluto sul governo ed il popolo degli Stati Uniti. Questa tesi si possono accettare come formule di lavoro, se si rimane coscienti dei problemi più grandi. Due scrittori di cui nutro un profondo rispetto – il dottor Emanuel Josephson e Morris Bealle – insistettero nel concentrarsi sui Rockefeller, escludendo tutti gli altri aspetti del Nuovo Ordine Mondiale.

Questo limitò fortemente l’effetto del loro lavoro altrimenti innovativo sul monopolio medico. Questo scrittore avanzò una tesi contraria ne “The World Order“, fissandosi sul potere monetario dei Rothschild, dove nel 1885 raggiunse il punto di controllo mondiale e sul gruppo politico di Londra – il Royal Institute of International Affairs – come politica responsabile di ciò che nel 1900 vi fu essenzialmente: la ristabilizzazione di un governo coloniale in funzione quasi esclusivamente al Council on Foreign Relations (CFR), ma solo come filiale del RIIA ed attraverso la Fondazione Rockefeller che ne controllava le funzioni di governo, gli istituti scolastici, i media, le religioni e le legislature di Stato.

E’ pur vero che i coloni americani hanno “libere elezioni“, in cui vi è un diritto assoluto di votare per uno dei due candidati contrapposti, entrambe collocati e finanziati dal sindacato Rockefeller. La stessa illusione risiede nelle menti degli europei. Questa prova toccante di “Democrazia” serve a convincere la maggior parte degli americani e degli europei di essere davvero un popolo libero. A provarlo, c’è perfino l’incrinata Liberty Bell di Philadelphia.

Fin dal 1900, i giovani americani divennero liberi di marciare per morire nelle guerre hegeliane, nelle quali i combattenti ricevevano le istruzioni dall’Ordine Mondiale. In Europa, non cambia molto attraverso le “missioni di pace“: illusioni e bugie. Certo, si è liberi d’investire in un mercato azionario, nel quale la quantità giornaliera, il prezzo ed il valore dell’unità monetaria sono direttamente manipolati e controllati da un sistema di riserva federale che è responsabile solo per la Banca d’Inghilterra. Lo stesso vale per i mercati europei.

E’ stata ottenuta la tanto decantata “indipendenza” dal controllo governativo, ma questa è la sola indipendenza che si abbia mai avuto (per il momento).

L'importanza della Consapevolezza

La consapevolezza che giunge per rendersi conto di vivere davvero sotto i dettami della “Rockefeller Syndicate“, sarà il punto di partenza di una lunga strada verso la lotta per una VERA indipendenza americana ed europea. Esponendo i “Rockefeller” come agenti di una potenza straniera. Ma non è tutto qui.

Questo è un vero e proprio governo mondiale: ci si deve rendere conto che questo gruppo non è solo dedito a far soldi, ma è un gruppo che si impegna a mantenere il potere di una forma di governo coloniale oltre i popoli. Da qui, l’antica credenza su John D. Rockefeller come uomo ossessionato dall’avidità (categoria la quale aveva un sacco di società), oscurò il fatto che – dal giorno in cui i Rothschild iniziarono a finanziare dalle loro casse la National City Bank di Cleveland per la loro marcia verso il totale monopolio del petrolio negli Stati Uniti – Rockefeller non fu mai un potere indipendente né fece mai operare come potere indipendente, un qualsiasi ramo del suo Sindacato.

Ognuno sa che Cosa Nostra – o mafia – con la quale il Consorzio sarà strettamente legato, avrà in un qualche modo il potere autonomo nelle regioni assegnate a quella data “Famiglia” da parte degli amministratori nazionali. Ma questo implica sempre che – tale famiglia – resti sotto il totale controllo e sia responsabile di tutto ciò che accadrà nel suo territorio. Allo stesso modo, il Sindacato Rockefeller opera in ambiti ben definiti da influenzare. Le “organizzazioni caritatevoli“, le società commerciali ed i gruppi politici, si fondono sempre nella fase di lavoro né esisterà un ramo del sindacato che si metta in proprio o che formuli una politica indipendente: non importa quale potrebbe essere la sua giustificazione.

Il Sindacato Rockefeller opera sotto il controllo della struttura finanziaria mondiale, il che significa che – in un dato giorno – tutte le sue attività potrebbero crollare relativamente ad abili manipolazioni finanziarie. Questo è il controllo finale. Quello che assicura che nessuno possa chiudere con l’organizzazione. Non sarebbe solo spogliato di tutti i beni, ma firmerebbe un contratto per un assassinio immediato. Il Dipartimento di Giustizia è ben consapevole del fatto che gli unici “terroristi” che operano negli Stati Uniti ed in Europa sono i membri del Nuovo Ordine Mondiale, ma evitano prudentemente qualsiasi menzione su questo fatto.

La struttura finanziaria mondiale – lungi dall’essere un’organizzazione sconosciuta o nascosta – è una realtà ben nota e ben definita. Si compone di grandi banche svizzere, le superstiti del vecchio asse bancario veneto-genovese: le Big Five il braccio del commercio mondiale, la combinazione britannica centrata nella Bank of England con le sue banche d’affari commerciali che funzionano attraverso i Rothschild e gli Oppenheimer, con assoluto controllo sulla loro colonia canadese attraverso la Royal Bank of Canada e la Bank of Montreal. Loro luogotenenti canadesi sono i Bronfman, Belzbergs, Reichmanns ed altri operatori finanziari. Poi, la struttura coloniale bancaria negli Stati Uniti, controllata da Bank of England attraverso la Federal Reserve System. Le famiglie della casta di Boston, che hanno fatto fortuna con il commercio di oppio, compresi i Delanos ed altri della Rockefeller Bank, Chase Manhattan Bank, American Express, la forma attuale dei vecchi rappresentanti dei Rothschild negli Stati Uniti, che comprende Kuhn, Loeb Company e Lehman Brothers.

È da notare che il Sindacato Rockefeller è molto basso nell’elenco del mondo della struttura finanziaria. Allora perché ha così tanta importanza? Benchè non sia il fattore cruciale nelle decisioni finanziarie nell’emisfero occidentale, è l’effettivo e reale meccanismo di controllo della colonia americana. La stessa famiglia Rockefeller – come i Morgan, Schiff e Warburg – sono sbiaditi nel nulla, ma il meccanismo creato in loro nome ruggisce a piena potenza, mantenendo ancora tutte le funzioni caratteristiche per il quale fu organizzato. Da quando fondò la Commissione Trilaterale, David Rockefeller fungeva come una sorta di corriere internazionale per l’Ordine Mondiale, principalmente ai fini di fornire istruzioni di lavoro al blocco comunista: sia direttamente sia a New York o nei viaggi effettuati.

La Stirpe dei Cinque Fortunati

Laurance Rockefeller fu attivo principalmente negli interessi del monopolio medico che operavano nei centri termali nelle aree tropicali. Furono i due sopravvissuti ai “Fortunate Five“, i cinque figli di John D. Rockefeller, Jr. ed Abby Aldrich.

John D. Rockefeller, Jr. morì in un istituto a Tucson, Arizona e fu frettolosamente cremato. John D. Rockefeller III morì in un misterioso incidente in un New York Parkway, vicino la sua casa. Nelson Rockefeller – che portava il nome del nonno – morì tra le braccia di un giornalista TV. Più tardi rivelarono che fu visto anche tra le braccia di un altro giornalista TV – allo stesso tempo – la sua morte fu messa a tacere dopo poche ore. Generalmente, si riteneva entrasse in conflitto con la sua connessione con la droga colombiana: difficilmente il disaccordo è banale. Coinvolse diversi miliardi di dollari di profitto che non furono ripartiti correttamente.

Winthrop Rockefeller morì alcolizzato tra le braccia del suo ragazzo nero. Fu intervistato in televisione da Harry Reasoner per spiegare la mossa affrettata da New York all’Arkansas. Winthrop apprese che il suo ragazzo nero – un sergente dell’esercito che a quanto pare gli insegnò i misteri dell’addestramento – si rifiutava di vivere a New York. Per celebrare questa alleanza, Winthrop Rockefeller diete magnificenza alla causa Negro, tra cui la costruzione dell’Urban League sulla East 48th Street a New York. Una targa al secondo piano fu il suo dono, c’era scritto: “From Hadrian to his Antinous“.

Con ciò, non sto dicendo che i Rockefeller non abbiano più influenza, ma solo che i dettami delle politiche più importanti del Sindacato Rockefeller siano manipolate da altri e che continuano ad essere forze visibili.

La Prima Famiglia dell'Unione Sovietica

Attraverso la figura di David Rockefeller, la famiglia a volte viene chiamata “la prima famiglia dell’Unione Sovietica“. Solo lui ed il Dr. Armand Hammer – la forza motrice dietro USTEC – hanno il permesso permanente di sbarcare con i loro aerei privati all’aeroporto di Mosca. Altri subirebbero il destino del KAL 007. Il viaggio più significativo di David Rockefeller nell’Unione Sovietica potrebbe esser stato il fatidico giorno quando atterrò a Mosca, dopo aver informato Krusciov del suo “attraversamento“.

I russi sono molto attenti alla salute ed uno scienziato inviò informazioni a Krusciov sull’uso di alcuni fertilizzanti chimici in Unione Sovietica che presentavano una minaccia per il popolo.  Krusciov annunciò un cambiamento importante nella politica agricola sovietica, proprio con una riduzione dell’uso di prodotti chimici. Questo fu sconvolgente per la fiducia verso le corporations di fertilizzanti chimici nel mondo – David Rockefeller – che rispose con un laconico comando: “Out“.

[CONTINUA…]

Note su Autore

admin

-

Leave a comment

You must be Logged in to post comment.

Videos



Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: