Pubblicato: venerdì, 20 luglio 2012

[MES-ESM] MECCANISMO EUROPEO DI STABILITA’: Analisi economica e legale

Condividi

VIDEO: MES-ESM necessario?Perché questo trattato MES/ESM è del tutto necessario?

VIDEO: Parlamento su MESL’On. Fugatti, parla del MES

VIDEO: Fugatti – POLITICI ILLUMINATIIntervento di Maurizio Fugatti – POLITICI ILLUMINATI

Dopo aver scritto ed ampiamente dibattuto sul web, dopo aver creato (da questa ricerca) un documento PDF che è stato presentato in Parlamento (dove – si presume – quasi nessuno lo abbia letto nè studiato), decido di inserire qui e pubblicamente l’analisi in questione, nella speranza che la gente comprenda cosa sia davvero il MES/ESM: tutti i dati riportano le fonti ufficiali autorevoli, evitando così al più scettico degli scettici la possibilità d’incappare – unicamente per stupidità – in qualche dubbio.

ARTICOLI e CAPITOLI sono ripresi dal Trattato ORIGINALE!


Nel 1999, alcuni paesi hanno unito le forze per creare l’Unione Monetaria Europea (Unione Europea). L’intento era quello di stabilire un equilibrio di controbilancio su Stati Uniti e Cina con i singoli paesi europei che avrebbero dovuto agire su queste e controllati da una società madre, l’Euro Gruppo. Gli azionisti ed i creditori (finanziatori) di questa società sono i Cittadini europei. E’ proprio sulla base del loro lavoro e del loro capitale che questa zona euro sta attualmente lavorando. I paesi partecipanti sono gestiti dai loro capi di governo e dai loro ministri delle finanze. Allo stesso tempo, i funzionari di cui sopra sono – per ordine dei loro cittadini – attivi e responsabili per la gestione della zona euro.

Per il successo di questa azienda Euro, l’introduzione e la protezione dell’Euro come moneta comune forte e sana, era di importanza cruciale. Al fine di garantire ciò, le seguenti “regole del gioco” erano ancorate in un accordo vincolante:

 (1) i limiti superiori per quanto riguarda il deficit di bilancio (3% massimo del PIL) e (2) l’indebitamento (massimo 60% del PIL) non dovranno esser superati, (3) divieto di politiche a basso tasso di interesse e (4) acquisizione di titoli di Stato degli Stati membri da parte della BCE. Inoltre, è stato convenuto che (5) saranno applicabili severi criteri di ammissione, (6) dovrà aver luogo un esame periodico dai punti 1 a 4 riportati sopra e – nel caso di violazione contro i punti 1 5 di cui sopra, (7) dovranno esser imposte immediatamente severe sanzioni.

Ma già prima dell’introduzione dell’euro (1999/2002) esistevano segnali di allarme inequivocabili che – nel caso di violazione sull’euro contro i punti 17 di cui sopra, compresa tutta la Zona Euro, potrevano esser vittime di uno strumento finanziario fallimentare e che il sistema di regolazione TARGET-2 poteva di per sè giocare un ruolo decisivo proprio in questo contesto.

Tra il 1999 e il 2012 quasi TUTTI (4) i governi della zona euro (vale a dire i rispettivi capi di governo ed i loro ministri delle finanze) hanno gestito i paesi ignorando i “sacrosanti meccanismi di sicurezza” di cui ai punti 17 , in maniera incredibilmente irresponsabile 5 .

In particolare, la zona euro incorre nei debiti libera da ogni tipo di restrizione 6 e portano avanti una politica a basso tasso di interesse. Nel 2007, tuttavia, “la festa era finita” ed i governi europei han dovuto affrontare le conseguenze delle loro politiche finanziarie donchisciottesche. Naturalmente – ne son rimasti scioccati – ma hanno rifiutato ogni tipo di responsabilità iniziando ad incolpare gli altri (avventurieri, banche, poteri alieni, baby-pensioni, evasione fiscale, ecc.)

Da quel momento, i governi iniziarono ad inviare “pacchetti di salvataggio” o – più precisamente – vincolando il denaro in “pacchetti” ad intervalli mensili e mandandoli dove il denaro è od era carente. Questo denaro si prendeva direttamente dai bilanci nazionali, fresco di presse o preso in prestito dal mercato monetario. L’intenzione di questi pacchetti di salvataggio era quello di arginare il danno causato dai governi della zona euro con le loro politiche finanziarie erronee e lassiste dal 1999.

———————————————————————————–

PUNTI N°: 1,2,3,4,5,6

1 Con gravi svantaggi per i diritti di voto della Germania

2 Patto di stabilità e Trattato di Maastricht

3 Peter Garber (1998) “Note sul ruolo del bersaglio in una crisi Fase III”, NBER Working Paper 6619 (1998), www.nber.org/papers/w6619 – di conseguenza – il TARGET/OBIETTIVO mostra degli errori molto gravi nella sua progettazione: errori che non sono mai stati criticati dalla parte tedesca ed ora costano ai migliaia di cittadini, miliardi di euro.

4 Salvo Finlandia!

5 Il Patto di stabilità e il trattato di Maastricht sono stati completamente ignorati dai rispettivi governi!

6 Le banche hanno dato un vantaggio alla situazione nella concessione sconsiderata di prestiti ai paesi dell’euro in quantità quasi illimitate – contro (parzialmente) le garanzie non conformi. Ora, rivogliono indietro i soldi: i paesi non ce l’hanno e – di conseguenza – son stati fatti pagare per circa 4 anni ai cittadini europei in modo piuttosto contorto e con approcci complessi.

———————————————————————————-

Alla fine, saremo proprio noi cittadini che dovremo pagare solo per il fatto che vari governi Euro abbiano gestito la loro attività in modo negligente e commercialmente inetta nel corso degli ultimi 13 anni e che – in conseguenza a ciò – la zona euro sia sull’orlo della bancarotta. Ma è generalmente noto che il disincanto venga dopo l’inganno e, quindi, nessuno sta valutando un cambiamento nella gestione stessa. Nel frattempo – però – è diventato più che evidente che tutti i piani di salvataggio rilasciati fino ad ora, siano stati inutili. Oggi, il denaro manca più che mai.

Ora, la più stretta frazione dei capi di governo europei, compreso il ministro delle finanze –  ovvero i creatori di questa crisi dell’Euro  –  si aspetta che i cittadini della zona Euro dia loro fiducia ancora una volta. Ma non è la fine della storia: la creazione di una banca travestita chiamata MES/ESM – dotata di capitale e di “potere infuocato” mai visto prima 7 e sotto la direzione del Governatore Dr. Schäuble 8 (pp Germania) – è stata pianificata per altri “fini di salvataggio” allo scopo di salvare l’euro (a totale rischio e spese dei cittadini!)

Alle persone ragionevoli, tutto questo sembrerà del tutto irragionevole ed assurdo. Esattamente come per tutte le altre persone: per esempio, pensando a quelli che hanno rovinato la Società Euro con la loro incapacità e con i loro interessi nel corso dell’ultimo decennio, ora sono proprio quelli impegnati nel suo stesso “salvataggio“. Ma le politiche confuse ed in parte fuorvianti dall’attenzione dei media 9, stanno cambiando il corso di come dovrebbero andar le cose: la loro strategia di “prendere il toro per le corna” copre molti dei fatti con una cortina di fumo e – come conseguenza – questa scandalosa, non accessibile ristrutturazione del debito non rimborsabile, sta continuando a spese dei cittadini a qualunque costo: non importa se commercialmente ragionevole oppure no.

Quelli che in questo momento mi stanno leggendo, non devono perdere di vista il fatto che: per ogni euro che il governo tedesco utilizza, spende o garantisce (ovunque e comunque) in relazione con i pacchetti di salvataggio, leggi, trattati MES/ESM ecc., saremo SEMPRE NOI a dover pagare ed esserne responsabili: NESSUN ALTRO! Sarà sempre il suo denaro (della Germania) che spenderemo oggi e preleveremo (per mezzo di interessi e tasse!) domani. Ogni altro modo di guardare a questi fatti è illusorio e sbagliato. I membri dei governi e/o i manager delle “società di salvataggio” (ad esempio MES/ESM) non si assumeranno alcuna responsabilità. Sarà sempre dal portafoglio dei cittadini che si andranno a pagare i debiti del governo.

Se le cose saranno gestite dal governo tedesco di questa Banca MES/ESM, questa sarà dotata di un capitale di responsabilità di 700 miliardi di Euro sulla base del patrimonio dei cittadini, vale a dire:

(1) 80 miliardi di Euro 10 in forma di azioni interamente condivise (in 5 rate),

(2) 620 miliardi di Euro sotto forma di azioni richiamabili in qualsiasi momento, 11

cioè fondi per i quali il cittadino tedesco sarà responsabile come “prestatore di ultima istanza” 12. Il governatore Schäuble (in collaborazione con altri) gestirà MES/ESM 13. Di conseguenza, nella sua persona saranno concentrati enormi poteri e mezzi finanziari: è l’intenzione che ai Governatori e/o al MES/ESM siane affidate ingenti somme di entrate fiscali attuali e future (naturalmente come amministratori, dal momento in cui si tratta di soldi delle tasse!). Come è usuale nel settore bancario, naturalmente ognuno di questi fiduciari nominati (in questo caso: i Governatori ed il MES ESM), dovrebbero esser vincolati al reporting finanziario e responsabili in caso di cattiva condotta.

Vediamo cosa dice il trattato MES/ESM in questo contesto. Vi dirò quali saranno i piani futuri del nostro governo, del cancelliere Merkel e del Ministro delle Finanze Schäuble.

———————————————————————————–

PUNTI N°: 7,8,9,10,11,12,13

7 Qualunque cosa significhi questa sciocchezza.

8 L’articolo 5 cpv. 1, comma 3. “Il Governatore dovrà essere un membro del governo che avrà responsabilità per la finanza“. Comunicazione del Ministero federale delle finanze dal 3 febbraio 2012 “Fragen und zum antworten MES/ESM – Domande e risposte in materia di MES/ESMhttp://www.bundesFinanz.de

9 estremisti di destra, estremisti di sinistra, Wulff, Costa Concordia, ondata di freddo in inverno, Stoccarda 21, ecc.

10 Share della Germania: almeno il 27% – Destinatario: MES/ESM – senza obbligo di restituzione!

11 Nota: le garanzie sono – se confrontato con titoli meno rischiosi – debiti primari ad alto rischio

12 prestatore di ultima istanza.

13 In duplice funzione: come ministro delle Finanze e Governatore?

———————————————————————————–

Questa introduzione deve servire allo stesso tempo come commento ai fatti che descriverò nelle Osservazioni preliminari (qui: Preambolo) del trattato MES/ESM. In seguito, mi accingerò ad individuare solo le più importanti delle decine di terribili trappole e delle insidie contrattuali stabilite nel MES/ESM. Dopotutto, in realtà, non importa se un contratto sarà nullo per una ragione cruciale od a causa di decine di queste. Fa lo stesso.

Questi commenti sono distinti secondo il seguente modus operandi:

I titoli dei capitoli e degli articoli rimangono sempre gli stessi del Trattato. Sono molti i passaggi che non ho voluto commentare (qui) e li ho volutamente cancellati. Le formulazioni particolarmente interessanti le ho evidenziate in rosso. I passaggi in verde indicano le modalità sconosciute (futuro) cioè al di là di ogni possibile valutazione. Le Note sono i commenti relativi agli autori di libri che ho letto e/o altro (tra parentesi, blu, corsivo, sottolineato). Ho voluto sopprimere volutamente le parole di riempimento superflue, frasi, riferimenti non necessari per la comprensione del testo. La semantica disorientante e/o incomprensibile, – tra cui sintassi insolita – le ho trasformate in normali frasi.

Sono del parere che un trattato che la società istituisce e per il quale il popolo debba pagare centinaia di migliaia di milioni, debba esser formulato in modo tale che anche le persone “normali” siano in grado di capire (e questo non è certo il caso per quanto riguarda il testo originale interessato!). Per ragioni di chiarezza e di risparmio di spazio, i miei commenti li andrò a costituire sostanzialmente nelle note: vale a dire in contrapposizione diretta al testo.

I miei commenti non si limiteranno solo sul punto di vista legale, ma comprenderanno prima di tutto anche considerazioni di natura economica: in fondo, si tratta del nostro denaro. Vale a dire un buon motivo per pensare – e soprattutto agire – in modo commercialmente ragionevole. Dopotutto, la zona euro non è stata stabilita di esistere per sè stessa, non serve come parità di condizioni per ingenui idealisti, esperimenti politici o per il progresso personale degli eurocrati!

PREAMBOLO

Art. 125 dei trattati dell’Unione europea (TFUE) stabilisce: Nessun paese della zona euro è responsabile per i debiti di un altro paese della zona euro (definiti “bail-out”) 14. Fino ad ora, questo significa che la Germania non ha dovuto pagare i debiti di Grecia, Portogallo, Spagna, Irlanda, Italia, ecc. Il 2 febbraio 2012, tuttavia, l’ambasciatore tedesco a Bruxelles ha firmato il trattato MES/ESM che dovrà essere ratificato . Un emendamento 15 del presente Trattato è la concessione del MES/ESM – nonostante il “salvataggio” – del permesso di prestare assistenza finanziaria a tutti i paesi euro bisognosi. Dal momento in cui la parte della Germania è del 27,1464% (EUR 190.024.800.000) nel MES/ESM (stock attuale di capitale: EUR 700MLD di euro), i cittadini dovranno pagare e/o saranno responsabili di questi 190MLN di Euro. Il che significa che – in conseguenza di ciò e contrariamente a tutte le promesse fatte da parte del Cancelliere tedesco – il cittadino tedesco sarà responsabile per i debiti di tutti i paesi euro-deboli e sarà costretto a pagare. Con questo, il governo tedesco ha smesso con la sua protezione finanziaria del reddito dei normali cittadini e del risparmio (comprese le assicurazioni e le pensioni di vecchiaia) e viene cessato così il saccheggio 16.  Come già dal Preambolo, MES/ESM potrà esser considerato una sorta di “legge delega“.

PUNTI N°: 14,15,16

14 “Bail out” = no “pagamenti” di salvataggio ad altri paesi! Tale divieto era la condizione più importante per l’adesione della Germania alla zona euro.

15 Ratifica: Approvazione del Trattato da parte del governo federale, il Consiglio federale, il Parlamento federale e la firma del Presidente federale. A seguito di ciò, MES/ESM doveva entrare in vigore nel mese di luglio: vale a dire, non appena l’almeno 90% del capitale sociale sia stato assicurato attraverso la ratifica di questo trattato. Il trattato MES/ESM si riferisce espressamente ad un emendamento del TFUE 136 nel terzo comma, il 25 marzo 2011.

16 Cfr. anche (tra l’altro): Richard Sulik in RichardSulik.blog.de/2011/12/13dauerhafter-rettungsschirm-esm, Bryan Hayes in www.Germany.net/content/der-ESM; www.deutsche-mittelstands-Nachrichten.de/2012/01/36926/ 

Ma vediamo adesso gli 8 capitoli con i rispettivi articoli che andrò ad analizzare ed a scomporre come avevo annunciato sopra.

CAPITOLO 1

ADESIONE E SCOPO

ARTICOLO 1

Istituzione e soci

1. Con il presente trattato, le parti contraenti stabiliscono tra loro un istituto finanziario internazionale 17, denominato il “meccanismo europeo di stabilità” (“MES/ESM“).

2. Le parti contraenti sono membri MES/ESM.

ARTICOLO 2

Nuovi membri

ARTICOLO 3

Scopi

Lo scopo del ESM mobiliterebbe i finanziamenti e fornirebbe sostegno alla stabilità… a vantaggio dei membri ESM… per salvaguardare la stabilità finanziaria della zona euro… A tal fine, l’ESM ha il diritto di raccogliere fondi mediante l’emissione di strumenti finanziari (cambiali, obbligazioni ESM, ecc) o stipulando accordi finanziari o di altro tipo 18 o intese (ad esempio: contratti di finanziamento, garanzie, cauzioni, ecc) con i membri ESM (paesi Euro), istituzioni finanziarie (= banche, assicurazioni ecc) o altre terze parti.

CAPITOLO 2

GOVERNANCE

ARTICOLO 4

Struttura e regole di voto

1. ESM ha un Consiglio dei Governatori (BOG) 19 e un Consiglio di Amministrazione, così come un Amministratore Delegato e altro personale dedicato che possa essere considerato necessario

2. Le decisioni del Consiglio dei Governatori (BOG) e il Consiglio di amministrazione sono prese 20 – come specificato nel presente trattato –

• (1) di comune accordo (all’unanimità, 17 voti)

• (2) a maggioranza qualificata o

• (3) a maggioranza semplice.

A Quorum (tutte e tre le varianti) è presente se

– 2/3 dei (1) membri con diritto di voto (= 11,33 vota/a testa) 21

E almeno

– 2/3 dei (2) votanti con diritto al voto sono presenti (11 voti + 67% [D 27,15%])

————————————————————————–

PUNTI N°: 17,18,19,20,21,22,23

17 In altre parole: con il presente trattato ESM viene stabilita una BANCA MES Internazionale. Questa banca sarà una società commerciale stabilita permanentemente con un capitale nominale e gli azionisti. Il suo scopo è l’esecuzione di attività commerciali (transazioni monetarie di ogni tipo con paesi, istituzioni e privati) con l’intenzione di fare profitto (andate a vedere il Capitolo 4 del trattato ESM).  Non sarà richiesta nessuna licenza bancaria e/o tale licenza dovrà esser considerata come concessa. Nel frattempo, il vero inizio delle attività bancarie sarà preparato dai media sotto forma di una finta lotta, vedere per esempio Jean-Claude Juncker in finanzen.net, 8 dicembre 2011: “GIPFEL: Eurogruppen-Chef Juncker fordert Banklizenz für ESM Foxbusiness.com OECD Says ESM Bank License Will Reassure Investors” – Vedi articolo e video “Strategie della Manipolazione

18 a causa del fatto che “altri terzi” e “altri accordi” siano concetti giuridici a volontà, l’articolo 3 ha in realtà – secondo il suo contenuto – il seguente significato: “La Banca ESM ha il diritto di fare qualsiasi tipo di attività con chiunque, libera da qualsiasi restrizione “. Articolo 3 è un’assoluta carta bianca per i governatori, permettendogli di utilizzare il denaro dei cittadini europei a loro piacimento!

19 Testo originale in inglese ESM: “Board of Governors”, in quanto segue: “BoG”

20 Come già nel patto di stabilità e nel trattato di Maastricht: esistono inconvenienti molto gravi per quanto riguarda il diritto di voto in Germania.

21 11 oppure 12 teste – da regolare su o giù? Completamente incomprensibile!

—————————————————————————-

3. L’adozione di una decisione per i 22 da (1) accordo comune richiede l’unanimità (100%) di tutti i membri che vi partecipano.

4. In deroga al par. 3, una (4) procedura di votazione di emergenza dovrà esser utilizzata quando la Commissione e la BCE concludano entrambe che… questo sia nell’interesse della zona euro. L’adozione di una decisione di comune accordo del BoG di cui ai punti e ed f dell’articolo 5 cpv. 6 ed il Consiglio di Amministrazione nell’ambito di tale procedura di emergenza richiederà una maggioranza qualificata dell’85% dei voti espressi.

Quando la procedura di emergenza verrà utilizzata, sarà fatto un trasferimento dal fondo di riserva e/o del capitale versato ad un fondo di riserva di emergenza al fine di costituire un tampone per coprire i rischi derivanti dal sostegno finanziario concesso nell’ambito di tale procedura di emergenza.

5. L’adozione di una decisione della (2) maggioranza qualificata (art. 4 cpv. 2, 2. Vecchia versione), richiede l’80% dei voti espressi.

6. L’adozione di una decisione di (3) maggioranza semplice richiede una maggioranza dei voti espressi (50% +).

7. I diritti di voto di ciascun membro ESM, è pari al numero di azioni assegnate come indicato nell’allegato II (capitale sociale della ESM).

8. Qualora un membro ESM non riesce a pagare l’importo dovuto (articoli 8, 9, 10, 14, 15), tale membro non sarà in grado – per tutto il tempo in cui il fallimento continui – ad esercitare nessuno dei suoi diritti di voto. La soglia del voto verrà ricalcolata di conseguenza.

ARTICOLO 5

Consiglio dei governatori

BoG

1. Ogni membro ESM nomina 23 un membro del BoG 24 (Governatore) ed un governatore alterno del BoG. Tali nomine sono revocabili in qualsiasi momento. Il membro del BoG sarebbe il Ministro delle Finanze 25 del rispettivo membro ESM e, se non fosse il caso, il suo rappresentante.

2. Il BoG sceglierebbe il suo presidente ed il suo rappresentante: sia tra i propri membri o trasferendo la sedia al Presidente del Gruppo Euro 26. La durata del mandato sarà di 2 anni.

3. Il presidente e il vice presidente possono essere rieletti.

PUNTI N°: 22,23,24,25,26

22 2/3 delle quote del capitale sociale autorizzato ai sensi dell’allegato II, vedere l’articolo 4 cpv. 7. In altre parole: esiste un quorum, se sono presenti 11 o 12 teste e si concentrano il 66,667% delle azioni ai sensi dell’allegato II. Deve esser fatta una differenza tra il quorum e la modalità di voto. Ai sensi dell’articolo 4 cpv. 7, il numero dei diritti al voto (se il quorum è presente) è determinato conformemente all’allegato II. Questo significa che: in caso di decisioni all’unanimità, Cipro o Estonia saranno in grado di prevenire qualsiasi delle decisioni. Per esempio, lo scioglimento dell’ESM. In caso di decisioni a maggioranza qualificata, il governatore tedesco Schäuble potrà teoricamente prevenire le decisioni. D’altra parte, non potrà imporre alcuna decisione contro una coalizione di oltre il 15,1% (art. 4 cpv. 4) e/o del 20,1% (art. 4, cpv. 5). In caso di decisioni a maggioranza semplice, il governatore tedesco potrà essere messo in minoranza senza grandi sforzi.

23 Chi nomina? Il Presidente federale, il Cancelliere, il Parlamento federale, un referendum, gli organi di stampa?

24 Versione inglese: “Board of Governors [Consiglio dei Governatori]”. Attenzione: la prima versione in lingua inglese è deviante dal testo tedesco!

25 Il Governatore della Germania: Schäuble (vedi elenco dei governatori in allegato), la comunicazione del ministero federale delle finanze dal 3 febbraio 2012 Fragen und Antworten zum ESM .

26 Il Sig. Jean-Claude Juncker si è fatto conoscere dichiarando: “Prenderemo una decisione, lasciate stare per un pò e vediamo cosa succede. Se non ci sarà molto da fare e se nessuno solleverà l’inferno. Perché la maggior parte di loro non capisce nemmeno quello che è stato deciso – poi continueremo, passo dopo passo, fino al punto in cui si sarà raggiunta la strada del non ritorno “.

———————————————————————

4. Il membro (1) della Commissione europea (CE), responsabile degli affari economici e monetari e (2) il Presidente della BCE – nonché (3) il Presidente del Gruppo Euro (se lui o lei non è il presidente o un governatore) – possono partecipare alle riunioni del consiglio superiore in qualità di osservatori.

5. …

6. Il BoG adotta le seguenti decisioni di comune accordo (con un ACORD):

a) per annullare il fondo di riserva di emergenza e trasferire il suo contenuto di nuovo al fondo di riserva

b) di emettere nuove azioni a condizioni diverse da quelle alla pari, l’articolo 8 cpv. 2;

c) di rendere al capitale le chiamate ai sensi dell’articolo 9 cpv. 1;

d) per modificare il capitale sociale autorizzato ed adattare il volume massimo di prestito del ESM, ai sensi dell’articolo art. 10 cpv. 1,

e) per tener conto di un eventuale aggiornamento dello schema di sottoscrizione del capitale della BCE, ai sensi dell’art. 11 cpv. 3, e le modifiche da apportare all’allegato I, a norma dell’articolo 11 cpv. 6;

f) per fornire un sostegno alla stabilità di ESM, compreso il sostegno di cui al memorandum d’intesa di cui agli articoli 12 – 18

g) di dare mandato alla CE di negoziare, di concerto con la BCE, la condizionalità di politica economica, a norma dell’articolo 13 cpv. 3.

h) per modificare l’orientamento dei prezzi per l’assistenza finanziaria, articolo 20.

i) per modificare l’elenco degli strumenti di assistenza finanziaria, articolo 19

j) stabilire le modalità del trasferimento del sostegno EFSF al ESM, articolo 40;

k) …

l) …

m) di delegare al Consiglio di Amministrazione i compiti elencati nel presente articolo.

7. Il BoG adotta le seguenti decisioni a maggioranza qualificata:

b) per trasferire il presidente consiglio superiore al presidente del Gruppo Euro o ad un membro ESM.

c) definire statuto del ESM e le norme di procedura applicabili al BoG ed al Consiglio di Amministrazione (compreso il diritto di istituire comitati ed organi ausiliari), in conformità con il par. 9;

d) l’elenco delle attività incompatibili per i membri del BoD (CdA) (articolo 6, paragrafo 8).;

e) di nominare e di porre fine al mandato del primo direttore, ai sensi dell’art .7;

f) istituire altri fondi, in conformità dell’articolo 24;

g) sulle azioni da intraprendere per il recupero di un debito da membri ESM (Art.25 comma 2, 3);

h) di approvare i conti annuali del ESM, ai sensi dell’articolo 27 cpv. 1;

i) di nominare i membri del Collegio Sindacale, ai sensi dell’articolo 30 cpv. 1

j) di approvare i revisori esterni, l’articolo 29;

k) di revocare l’immunità  – tra l’altro –  del presidente del consiglio superiore (BoG)/Membri del Consiglio di Amministrazione (BoD), l’articolo 35

l) per determinare il regime fiscale applicabile al personale ESM (articolo 36 comma 5);

m) su una controversia ai sensi dell’articolo 37 cpv. 2 e

n) ogni altra decisione necessaria non espressamente previsto dal presente trattato

9. Il BoG adotta il proprio regolamento interno e le leggi e statuto del ESM.

ARTICOLO 6

Consiglio di Amministrazione (BoD)

1. Ogni membro del Consiglio superiore (BoG) nomina un direttore ed un direttore supplente tra le persone di alta competenza 27 in materia economica e finanziaria. Queste nomine devono essere revocabili in qualsiasi momento 28

4. Il BoG 29 ha il diritto di invitare altre persone a partecipare alle riunioni in qualità di osservatori su una base ad hoc, tra cui rappresentanti delle istituzioni o organizzazioni.

5. Il BoG adotta decisioni a maggioranza qualificata, se non diversamente indicato nel presente trattato. Le decisioni da prendere sulla base dei poteri delegati dal consiglio superiore (BoG) 30 saranno adottate in conformità dell’articolo 5 cpv. 6 e 7.

6. Il Consiglio di Amministrazione assicura che ESM venga eseguito in conformità al presente Trattato e dallo Statuto del ESM adottato dal consiglio superiore (BoG). Questo prenderà le decisioni, come previsto dal presente trattato o che saranno delegate dal consiglio superiore (BoG).

7. Qualsiasi posto vacante in seno al Consiglio di Amministrazione (BoD) sono immediatamente riempito in conformità al comma 1.

8. Il BoG stabilisce quali attività saranno incompatibili con i doveri di un direttore o di un direttore supplente, dallo statuto del EMS e dalle regole di procedura del Consiglio di Amministrazione (BoD).

ARTICOLO 7

Amministratore Delegato

(“Managing Director” qui denominato come “First Director”)

1. In aggiunta agli Amministratori, l’Amministratore Delegato è nominato dal consiglio superiore (BoG), a norma dell’articolo 6 cpv. 1, 31

2. L’Amministratore Delegato dovrebbe – comunque – cessare dalla carica quando il Consiglio superiore (BoG) lo decida in tal senso 32

3. …

4. L’Amministratore Delegato è il capo del personale del ESM 33. Sarà responsabile della nomina…., di licenziare e delle condizioni di lavoro.

5. L’Amministratore Delegato è il rappresentante legale del ESM 34 ed effettuerà – sotto la direzione del Consiglio di Amministrazione (BoD) 35 – gli affari correnti del ESM.

————————————————————————-

PUNTI N°: 27,28,29,30,31,32,33,34,35

27 Eccellente. Per esempio, non tra un gruppo di pazzi!

28 Garantire quindi che il Consiglio di Amministrazione (BoD) sia completamente dipendente dal consiglio superiore (BoG) e – di conseguenza – che il consiglio superiore (BoG) controlli la Banca-MES a tutti i livelli: vale a dire senza alcuna restrizione.

29 Il BoG? Qui abbiamo a che fare con il Consiglio di Amministrazione (BoD)! Significato: Se il Consiglio superiore (BoG) dà al Consiglio di Amministrazione (BoD) un permesso in questo contesto, le terze parti privilegiate potranno partecipare alle loro riunioni e così saranno quindi “premiati” dal consiglio superiore (BoG).

30 I poteri del Consiglio di Amministrazione (BoD) sono delegati dal consiglio superiore (BoG). Il Consiglio di Amministrazione (BoD) è un agenzia/ente subordinato.

31 Il Consiglio superiore (BoG) (e non il Consiglio di Amministrazione stesso (BoD)) nomina l’Amministratore Delegato. Anche in questo caso: il sistema del consiglio superiore (BoG) di potere, di dipendenza e di ricompensa corre come un filo d’oro attraverso l’intero trattato!

32 Senza preavviso! Ancora una volta: l’Amministratore Delegato è solo lo strumento del consiglio superiore (BoG), vedere l’articolo 5 cpv. 2

33 Quanti membri del personale nella Banca-MES (Capitale nominale di EUR 700 miliardi, un volume d’affari per migliaia di milioni (miliardi)) che i cittadini europei dovranno finanziare: 10.000, 100.000. 200.000? (vedi come riferimento ad esempio: Deutsche Bank, il capitale nominale di EUR 2 000 milioni. Volume d’affari EUR 3 000 milioni (miliardi), 102.000 dipendenti).

34 L’Amministratore Delegato è un rappresentante legale non-responsabile, articolo 35 – tuttavia, tutte le responsabilità potranno esser spostate su di esso.

35 Piuttosto secondo le istruzioni del BoG!

————————————————————————–

CAPITOLO 3

CAPITALE

ARTICOLO 8

Capitale sociale autorizzato

1. Il capitale sociale 36 autorizzato è pari a 700 miliardi di euro 37 38. Sarà diviso in sette milioni di parti (azioni) del valore nominale di 100 000 EUR ciascuna.

2. Il capitale sociale sarà suddiviso in (a) azioni pagabili e (b) azioni richiamabili. Il totale iniziale del valore nominale complessivo delle azioni pagabili (= quote da versare!) è pari a 80 miliardi di euro. Le azioni del capitale sociale sottoscritto saranno emesse alla pari. (c) Altre azioni 39 devono essere emesse alla pari, a meno che il consiglio superiore (BoG) decida di rilasciarle in circostanze particolari in altri termini.

3. Le azioni di capitale sociale autorizzato non dovranno essere ostacolate o costituite in pegno e non saranno trasferibili: ad eccezione dei trasferimenti ai fini delle rettifiche di attuazione di cui all’articolo 11 40

4. I membri ESM irrevocabilmente e incondizionatamente si impegnano a fornire il proprio contributo al capitale sociale, in conformità con la loro chiave di contributiva di cui all’allegato I.

5. La responsabilità di ciascun membro ESM sarà limitata – in ogni circostanza – alla sua parte dello stock di capitale autorizzato al suo prezzo di emissione 41. Nessun membro ESM sarà responsabile – in ragione della sua appartenenza – per le obbligazioni del ESM 42

ARTICOLO 9

Chiamata al capitale

1. Il consiglio superiore (BoG) può invitare ai versamenti ancora dovuti in qualsiasi momento.

2. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) può invitare a versamenti ancora dovuti con la decisione a maggioranza semplice per ripristinare il livello di capitale versato se l’importo di quest’ultimo si riduce l’assorbimento delle perdite al di sotto del livello di cui all’articolo 8 cpv. 2, come può anche essere modificato dal consiglio superiore (BoG), a norma dell’articolo 10.

3. L’amministratore delegato convoca i versamenti ancora dovuti in modo tempestivo per evitare al ESM di andare in default. Quando verrà rilevato un deficit potenziale dei fondi ESM, l’amministratore delegato richiamerà il rientro del capitale non appena possibile, al fine di garantire che ESM possegga fondi sufficienti per far fronte ai pagamenti dovuti ai creditori alla loro data di scadenza. I membri ESM irrevocabilmente e incondizionatamente 43 si impegnano a versare su richiesta a qualsiasi chiamata di capitale effettuato su di loro dall’Amministratore Delegato ai sensi del presente comma, tale richiesta deve essere pagato entro sette giorni dal ricevimento 44

———————————————————————————

PUNTI N°: 36,37,38,39,40,41,42,43,44

36 testo inglese: “capital stock und shares” vale a dire: capitale sociale e azioni! (ESM non è un’autorità!).

37 Capitale sociale 700 miliardi di euro, volume prestito iniziale – per l’inizio – EUR 500 miliardi (cfr. Preambolo comma 6).

38 Contrariamente alla verità, sia il governo federale che e il Ministero federale delle finanze informa (il 13 febbraio 2012) che il capitale iniziale è di soli EUR 80000 milioni. http://www.bundesfinanzministerium.de Firme del trattato ESM; www.bundesregierung.de Stabilizzazione del patto fiscale e dell’ESM.

39 La formulazione inoffensiva di “altre azionidà diritto ad un aumento del capitale sociale di qualsiasi quantità, Art. 10. para. 1

40 Sciocchezze pretenziose! Una volta che il capitale sociale verrà utilizzato, sarà andato: non importa se sarà impegnato o no!

41 e così sarà illimitata, in quanto – ai sensi dell’articolo 8. para. 2 e confrontati con l’articolo 10 cpv. 1 – il capitale sociale potrà anche essere aumentato in modo illimitato. Articolo 8 cpv. 5 è un chiaro tentativo di inganno! Ora – i parlamentari che hanno chiesto di autorizzare tale trattato ESM – non possono sostenere che non sono stati informati e avvertiti. Si dovrebbe sempre tenere a mente che il disincanto viene dopo l’inganno!

42 Tuttavia, il fatto che le Procure al di fuori della zona euro siano in grado di sollevare il velo, ovviamente non dovrebbe essere escluso! La responsabilità non può mai essere esclusa se un membro MES/ESM provoca danni ad un cittadino extracomunitario/comunitario (ad esempio USA, Cina, Russia).

43 testo inglese: “unconditionally“, cioè “unbedingt = imperativamente, incondizionatamente

44 (1) il capitale non retribuito, (2) le perdite subite, nonché (3) (scoperto) le potenziali perdite del ESM dovranno essere irrevocabilmente e incondizionatamente (vedi versione inglese) rimborsate al ESM in qualsiasi quantità di migliaia di milioni

_________________________________________

ARTICOLO 10

Variazioni del capitale sociale autorizzato

1. Il BoG riesamina regolarmente – e almeno ogni cinque anni – il volume di prestiti massimo e l’adeguatezza del capitale sociale autorizzato del ESM. Questo può decidere di modificare il capitale sociale 45 e di modificare l’articolo 8 e, di conseguenza, l’elenco degli stock di capitale (allegato II) . La decisione entra in vigore dopo che i membri ESM 46 avranno notificato al depositario l’avvenuto espletamento delle rispettive procedure nazionali applicabili.

2. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) adotterà i termini e le condizioni che si applicheranno ai cambiamenti dei capitali.

 ARTICOLO 11

Contributo fondamentale

1. Il contributo fondamentale per la sottoscrizione del capitale sociale ESM si basa sulla chiave di sottoscrizione del capitale della BCE e sullo statuto del SEBC.

2. Il contributo fondamentale per lo stock di capitale ESM è specificato in (allegato I)

3. La chiave del contributo ESM è adeguato quando …

CAPITOLO 4

OPERAZIONI

ARTICOLO 12

Principi

1. … per salvaguardare la stabilità finanziaria, l’ESM può fornire un sostegno di stabilità da un membro.

2. Fatto salvo l’articolo 19, il sostegno alla stabilità ESM può essere concesso attraverso gli strumenti di cui agli articoli da 14 a 18.

3. Clausole di azione collettiva 47 saranno incluse – a partire dal 1 gennaio 2013 – in tutti i nuovi titoli di Stato dell’area dell’euro (titoli di Stato) con scadenza superiore ad un anno, in modo da garantire che il loro impatto giuridico …

—————————————————————————–

PUNTI N°: 45,46,47

tutto ciò entro 7 giorni. Se un paese fa default (ad esempio la Grecia), gli altri saranno responsabili ad effettuare pagamenti aumentati in modo corrispondente (soprattutto Germania), articolo 25 cpv. 2.

45 Questo capitale sociale può essere aumentato – a rischio dei cittadini e dei contribuenti – senza alcuna restrizione (!), anche fino ad un importo di 10 000 000 milioni di euro e tutto questo può essere deciso dal consiglio superiore (BoG), vale a dire tra l’altro dal Dr. Schäuble, senza dover chiedere al Parlamento!

46 Attenzione! Trappola! Notifica non è la stessa cosa di ratifica! Notificare significa “informare” e non “approvare”. Contrariamente all’articolo 47 cpv. 1, dove l’efficacia complessiva del trattato ESM dipende esplicitamente dalla sua ratifica (approvazione = accettazione da parte del Parlamento federale, il Consiglio federale, il Presidente federale), la formulazione dell’articolo 10 cpv. 1, la terza frase è ambigua e vaga quando si espone che una decisione BoG entrerà in vigore dopo il “completamento delle procedure nazionali” e dopo aver notificato al depositario. L’intento è – senza dubbio – l’applicazione di una procedura più semplice come una ratifica per aumentare il capitale, rendendo così possibile che sia il Parlamento federale sia il Consiglio federale vengano bypassati. Se l’intenzione non fosse questa, gli aumenti di capitale dovevano esser sottoposti a ratifica. Finché questo non è stabilito in una legge, si deve presumere che il consiglio superiore (BoG)/ESM abbia l’intenzione e possa aumentare il capitale al di fuori delle normali procedure legali. Ciò significa: un semplice annuncio = necessaira la comunicazione del depositario a Lussemburgo. La Germania non ha mai sperimentato un Trattato così simile ed ingannevole: alquanto pericoloso. Questo è il perchè sia cruciale e di fondamentale importanza una semplice procedura giuridica in questo contesto.

47 Contenuti e campi di applicazione del presente regolamento non sono chiaramente comprensibili. Tale regolamentazione nel trattato ESM sembra inopportuna.

ARTICOLO 13

Procedura per la concessione del sostegno della stabilità

1. Un membro ESM può presentare una richiesta di sostegno alla stabilità al presidente del consiglio superiore (BoG). Al ricevimento di tale richiesta, il presidente del Consiglio superiore deve affidare la CE, in collaborazione con la BCE, con i seguenti compiti: 48

    • (a) valutare l’esistenza di un rischio per la stabilità finanziaria della zona euro, a meno che la BCE non abbia già presentato un’analisi ai sensi dell’articolo 18 cpv. 2,
    • (b) valutare se il debito pubblico è sostenibile;
    • (c) valutare le esigenze di finanziamento attuali o potenziali degli Stati ESM in questione.

2. Sulla base della richiesta degli Stati ESM e la valutazione di cui al paragrafo 1, il Consiglio superiore (BoG) potrà decidere di concedere un sostegno alla stabilità agli Stati ESM, sotto forma di un meccanismo di sostegno finanziario 49

3. Se sarà adottata una decisione ai sensi del paragrafo 2, il Consiglio superiore (BoG) dovrà affidarsi alla CE – in collaborazione con la BCE – con il compito di negoziare, con i membri ESM in questione, un “memorandum of understanding” (MoU). Il protocollo d’intesa dovrà essere pienamente coerente con le…. opinioni, consigli, avvisi, decisioni, ecc… 50

4. La CE dovrà firmare il MoU per conto del ESM, fatte salve …. 51

6. L’ESM stabilirà un adeguato sistema di allarme 52 per garantire il ricevimento in modo tempestivo di eventuali rimborsi dovuti ai sensi del sostegno alla stabilità.

7. La CE – in collegamento con la BCE e – per quanto possibile – insieme alla FMI – sarà incaricata di sorvegliare il rispetto della condizionalità collegato al meccanismo di sostegno finanziario.

ARTICOLO 14

(A) ESM precauzioni assistenza finanziaria

1. Il consiglio superiore (BoG) può decidere di concedere (a un membro di ESM) (1) assistenza precauzione finanziaria sotto forma di una linea di credito precauzionale condizionata o (2) sotto forma di condizioni migliori di una linea di credito di cui agli articoli 12 cpv. 1 (diverse linee guida).

ARTICOLO 15

(B) L’assistenza finanziaria per la ricapitalizzazione delle istituzioni finanziarie 53 di un membro del ESM

1. Il consiglio superiore può decidere di concedere un aiuto finanziario attraverso prestiti a un membro di ESM per lo scopo specifico di ricapitalizzare le sue istituzioni finanziarie, ecc

4. Il BoG adotterà linee guida dettagliate sulle modalità per l’attuazione dell’aiuto finanziario per le istituzioni finanziarie.

—————————————————————————–

PUNTI N°: 48,49,50,51,52,53

48 Con questo, la responsabilità per eventuali errori nella valutazione è spostata verso la Comunità europea e la BCE! L’espressione “la Comunità europea e la BCE svolge i seguenti compiti …” si intende, l’ESM sarà posto al di sopra della Comunità europea (CE) e della BCE e che è intenzione del Consiglio superiore (BoG) di assumere la posizione  più elevata dei “Governatori d’Europa” ( …colui che possiede l’oro detta le regole! ).

49 Nel trattato scritto, in inglese semplice: sostenere finanziariamente ad infinitum i paesi più deboli dell’Euro .

50 Vale a dire, le normative che le Parti Contraenti disattenderanno intenzionalmente e continuamente e che indeboliranno il trattato di Maastricht ed il Patto di stabilità.

51 Anche in questo caso, le responsabilità vengono spostate alla CE, il personale di assistenza del ESM!

52 sistema di allarme“: questo ridicolo sistema, in realtà,  richiede in assoluto un sistema d’intenti per simulare la sicurezza!

53 Le “Istituzioni finanziarie” sono banche ed istituti di credito. Le istituzioni finanziarie hanno a che fare con il denaro. Usano il denaro dei loro clienti e lo investono in obbligazioni (bonds) o apporti di capitale, vedi anche http://finance.wiwi.tu-dresden.de/Wiki-fi/index.php?title=Finanzinstitutionen&action=edit&oldid=12072 

—————————————————————————–

ARTICOLO 16

(C) Prestiti ESM

1. Il consiglio superiore (BoG) può decidere di concedere assistenza finanziaria sotto forma di prestito 54 a un membro di ESM, articolo 12.

4. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) adotta le linee guida sulle modalità di attuazione prestiti ESM

ARTICOLO 17

(D) Sostegno principale struttura del mercato 55

(= Acquisizione diretta dei titoli di Stato)

1. Il consiglio superiore (BoG) può decidere di organizzare per l’acquisto dei titoli di stato di un membro ESM sui mercati principali 56

2. La condizionalità collegata alla struttura principale di sostegno del mercato sarà indicata nel protocollo d’intesa (MoU), ai sensi dell’articolo 13 cpv. 3

3. I termini finanziari e le condizioni in cui viene realizzato l’acquisto di obbligazioni dovranno esser specificati in un accordo finanziario strumento di assistenza.

4. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) adotterà le guide linea dettagliate in tal senso 57.

ARTICOLO 18

(E) Struttura secondaria di supporto del mercato 58

(= l‘acquisizione indiretta di titoli di Stato)

1. Il consiglio superiore (BoG) può decidere di acquistare obbligazioni di un membro ESM sul mercato secondario, articolo 12. para. 1

2. Le decisioni relative all’acquisizione di titoli di Stato per affrontare il contagio deve essere presa sulla base di un’analisi della BCE 59

3. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) adotterà le linee guida dettagliate per attuare l’acquisizione di titoli di Stato.

ARTICOLO 19

(F) Revisione della lista degli strumenti di assistenza finanziaria

“Der BoG” può rivedere l’elenco degli strumenti di assistenza finanziaria di cui agli articoli da 14 a 18 e decidere di apportare modifiche ad essi 60

—————————————————————————–

PUNTI N°: 54,55,56,57,58,59,60,61

54 Attenzione: a causa del regolamento junior-ranking – rischio di enorme deficit di pagamento: preambolo, par. 13, 14, vedi anche: Hayes, opt.cit, pag.. 3

55 Mercato principale o primario: acquisto diretto di titoli di Stato (ecc.) emessi alla pari per la prima volta (questioni di mercato).

56 Questo è il finanziamento diretto dei singoli paesi con i mezzi finanziari ed a rischio di tutti i cittadini europei!

57 Naturalmente, il contenuto di queste linee guida è noto, come è il caso di tutti gli altri regolamenti supplementari contrassegnati in verde. Il fatto che queste linee guida devono essere “dettagliate” (invece di breve, chiaro e pubblico) si sta solo dimostrando ancora una volta la solita strategia di fingere serietà.

58 Mercato secondario: acquisizione via mercato azionario a prezzi di mercato (volume degli scambi più grande): finanziamento statale indiretto

59 In questo caso, la colpa viene spostata sulla BCE!

60 Significa che altri strumenti di assistenza finanziaria si potranno introdurre senza grossi problemi!

61 Nascondere la scelta delle parole per “politica dei tassi” (vedi versione ESM a partire dal 23 gennaio 2012).

—————————————————————————–

ARTICOLO 20

(G) Politica dei prezzi 61

(Interesse politico)

1. Quando si andrà a concedere il sostegno di stabilità, l’ESM si propone di coprire completamente il loro finanziamento ed i costi operativi ed includerà un margine ragionevole 62

2. Per tutti gli strumenti di assistenza finanziaria, la politica degli interessi sarà dettagliata nelle linee guida sulla politica dei tassi che sarà adottata dal consiglio superiore (BoG).

—————————————————————————–

ARTICOLO 21

(H) le operazioni di finanziamento

(OBBLIGAZIONI EURO [eurobonds] della Banca ESM)

1. L’ESM è autorizzata a contrarre prestiti sul mercato dei capitali da (1) banche, (2) altri istituti finanziari o (3) o da altre persone (4) o da istituti per l’esecuzione del suo scopo 63

2. Le modalità delle operazioni di finanziamento (=ESM-prestiti!) saranno determinate dal Primo Direttore (Amministratore Delegato), in conformità alle linee guida che saranno adottate dal BoD.

3. L’ESM userà strumenti appropriati di gestione dei rischi 64 che saranno riesaminati periodicamente dal Consiglio di Amministrazione (BoD) 65

—————————————————————————–

CAPITOLO 5

GESTIONE FINANZIARIA

ARTICOLO 22

Politica d’investimento

1. Il  Primo Direttore (AD) attuerà una politica di investimento prudente per l’ESM, in modo da garantire la massima capacità di credito. L’ESM è autorizzato a utilizzare una parte del rendimento del suo portafoglio di investimenti per coprire il suoi costi di gestione ed amministrativi.

2. Le operazioni del ESM devono essere conformi ai principi di sana gestione finanziaria e del rischio 66

—————————————————————————–

ARTICOLO 23

Politica dei dividendi

1. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) può decidere, a maggioranza semplice, di distribuire un dividendo ai Soci ESM doverichiestonon richiesto

2. Finché l’ESM non ha fornito assistenza finanziaria a uno dei suoi membri, i proventi dovranno esser restituiti ai membri ESM 67

3. Il Primo Direttore (AD) attua la politica dei dividendi per l’ESM in conformità alle guide linea adottate dal Consiglio di Amministrazione (BoD).

—————————————————————————–

PUNTI N°: 62,63,64,65,66,67

62 Tipica operazione bancaria!

63 Le operazioni di prestito sono illimitate ed assicurate in primo luogo dalla proprietà privata tedesca, l’articolo 25 cpv. 1 c), par. 2. A causa del fatto che, come sopra accennato, il  capitale sociale attuale della super-banca ESM pari a 700 000 miliardi di Euro, sarà probabilmente illimitato, questa disposizione (= Eurobonds) implica una responsabilità illimitata (cfr. le note 45 e 46 dell’articolo 10) di proprietà complessiva di tutti i cittadini  per quanto riguarda tutte le operazioni del ESM/ESFS e di quel che concerne l’assistenza finanziaria ESM. Riguardo alle obbligazioni in euro (eurobonds) vedi anche Bryan Hayes, opt. cit. e “Die Überschuldungskrise – Jetzt wird unser Geld verschleudert – Crisis of over-indebtedness: now our money is squandered”, p. 38.

64 Se queste obbligazioni in euro (eurobonds) sono accreditate contro il dollaro appena stampato, molto presto gli avventurieri americani saranno i padroni segreti della Banca ESM e quindi assumeranno il controllo in Europa (prospettive meravigliose!).

65 Che sollievo, VA TUTTO BENE adesso!

66 Modalità corrette e lodevoli! Tuttavia, queste dovrebbero consentire di esser controllate dai creditori, dai contribuenti e dai cittadini. Però, almeno da parte del parlamento, questo non è esattamente il caso.

67 Sciocchezze pretenziose! È più probabile che 18 jets Gulfstream siano acquistati per i 17 Governatori ed il Primo Direttore (AD). 

—————————————————————————–

ARTICOLO 24

Riserva ed altri fondi

1. Il BoG istituisce un fondo di riserva e – dove appropriato – altri fondi.

2. Le entrate nette dalle operazioni del ESM e dai proventi delle sanzioni pecuniarie 68 ricevute dai membri ESM, saranno messe da parte in un fondo di riserva.

3. Le risorse del fondo di riserva saranno investite.

4. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) adotta tali norme che possono esser richieste per altri fondi 69

—————————————————————————–

ARTICOLO 25

Copertura delle perdite

1. Le perdite derivanti da operazioni ESM sono a carico (a) in primo luogo, dal fondo di riserva (b) in secondo luogo, contro il capitale versato ed infine (c) a fronte dell’ammontare del capitale non corrisposto, il quale sarà richiamato (entro 7 giorni) a norma dell’articolo 9 cpv. 3 (cfr. art. 5 cpv. 2 (vecchia versione) (b))

2. Se un membro ESM non riuscirà a soddisfare il pagamento richiesto, sarà tenuto un pagamento pro-rata agli altri membri ESM 70 (obbligo di effettuare conferimenti di capitali aggiuntivi, lex specialis rispetto all’Art. 8 cpv. 5!)

—————————————————————————–

ARTICOLO 26

Budget

Il Consiglio di Amministrazione (BoD) approva ogni anno il budget del ESM.

—————————————————————————–

ARTICOLO 27

Conti annuali

Il Consiglio di amministrazione (BoG) approverà i conti annuali del ESM.

—————————————————————————–

ARTICOLO 28

Revisione contabile interna

Sarà stabilita una funzione di controllo interna in base agli standard internazionali.

—————————————————————————–

ARTICOLO 29

Revisione contabile esterna

 I conti del ESM saranno verificati da revisori esterni indipendenti, approvati dal consiglio superiore (BoG) e responsabile per la certificazione dei bilanci di esercizio. I revisori esterni avranno pieno potere per esaminare tutti i libri e documenti contabili del ESM e di ottenere informazioni complete circa le sue operazioni.

—————————————————————————–

PUNTI N°: 68,69,70

68 Quali altri tipi di sanzione esistono a prescindere da quelle “finanziarie”?

69 Utili? M pare, non andranno a quelli che offriranno e garantiranno i soldi – cioè i cittadini – ma, per come la si vede, finirà in un certo numero di fondi ciascuno dei quali richiederà ‘amministrazione di qualcun: un compito molto gradito, al di là di ogni controllo. La questione nasce – e non solo in relazione a questo argomento – a che tipo di storie, le signore ed i signori che ci rappresentano in qualità di membri del Parlamento tedesco,  si stanno per raccontare ai loro figli e nipoti tanto da giustificare questo trattato e le sue conseguenze incalcolabili in prossimo futuro. Noi, in realtà, ci chiediamo se – semmai di questo trattasi – argomenti come la disciplina di partito e la garanzia della propria posizione saranno sufficienti. Non sappiamo tutto questo! Non c’era nulla d’altro che si poteva fare? (1933 – 1945!)

70 Obbligo di apportare contributi aggiuntivi! Un passaggio molto pericoloso – soprattutto a scapito della Germania – che, probabilmente, diventerà realtà in pochissimo tempo. In un caso estremo, potrebbe accadere che solo la Germania sia finanziariamente sana e debba pagare per tutto – senza alcuna possibilità di rifiutare tale pagamento. Sarebbe sufficiente – per esempio – che Grecia o Portogallo siano in grado di pagare o, unilateralmente, dichiarare il fallimento. Poi la catena di Euro si romperebbe ed il giorno dopo sorgerebbe l’amarezza: ma ne deriverebbe immediatamente anche la questione di chi sia stata la colpa di tutto questo! (vedi anche l’articolo 10, note 45 e 46)

—————————————————————————–

ARTICOLO 30

Collegio dei Revisori

1. Il Collegio dei Revisori (BA) è composto da cinque membri nominati dal Consiglio superiore (BoG) e deve comprendere due membri delle istituzioni superiori di controllo dei membri ESM – con una rotazione tra questi ultimi – e uno dalla Corte dei conti europea.

2. I membri del BA esaminano i conti, il conto di profitti e perdite ed il bilancio del ESM 71

3. Il BA redige verifiche indipendenti.

4. Il BA può informare dei risultati in qualsiasi momento il Consiglio di Amministrazione (BoD). Questo, su base annua, redigerà una relazione da sottoporre al consiglio superiore (BoG).

5. Il BoG renderà accessibile la relazione annuale ai parlamenti nazionali ed alle istituzioni superiori di controllo dei membri ESM nonchè alla Corte dei conti europea.

6. Qualsiasi questione relativa al presente articolo sarà specificata nello statuto del ESM 72

—————————————————————————–

CAPITOLO 6

DISPOSIZIONI GENERALI

ARTICOLO 31

Ubicazione

1. ESM ha sede principale in Lussemburgo 73

2. ESM può istituire un ufficio di collegamento a Bruxelles.

—————————————————————————–

ARTICOLO 32

Status giuridico, privilegi e immunità 74

—————————————————————————–

PUNTI N°: 71,72,73,74

71 Questo corrisponde ad un puro e semplice esame su operazioni e libri contabili. Le decisioni del Consiglio superiore (BoG)/Amministrazione (AD)/staff – tuttavia – non vengono esaminate sulla loro effettiva correttezza!

72 Gli esami interni ed esterni ai sensi degli articoli 27, 28, 29 sono una farsa a causa del fatto che il Consiglio superiore (BoG) – e non quelli che forniscono all’ESM soldi e garanzie, cioè i cittadini europei o i loro rappresentanti parlamentari – sarà l’unico revisore interno ed esterno. Anche la BA non garantisce la reale continuità di revisione indipendente come, ad esempio, i rappresentanti della Corte dei conti tedesca che avranno diritto a due soli esami per un periodo di 17 anni. Con questo, la collaborazione dei tre revisori esterni esiste per lo più per motivi igienici, se non altro.

73 Da dove arriva Jean-Claude Juncker, dal paradiso fiscale del Lussemburgo, con la conseguenza che sarà probabilmente uno di quelli che presiederà il Consiglio superiore (BoG).

74 L’istituzione del ESM e dei suoi governatori contribuirà ad un rovesciamento deliberato degli stati nazionali e di un colpo di stato aperto: si veda, tra l’altro, WeltOnline: “Europa läuft Gefahr, die zu Demokratie verspielen – L’Europa è in pericolo, si sta giocando la sua democrazia”, 30 Gennaio 2012. E’ l’obiettivo dichiarato del futuro governatore europeo, il dottor Schäuble, per eliminare lo stato nazionale tedesco: www.youtube.com/watch?v=iKd4lpNR3osDer Welt Die-oeffentliche-und-die-verborgene- Seite-der-Krise (Il pubblico ed il lato nascosto della crisi)”, 8 dicembre 2011; www.Germany.net Schäuble: la Germania non è uno Stato sovrano“, 1 dicembre 2011; Erich Weede su FAZ, 3 febbraio 2012 “Vereinigtes Ein Europa der Narren – Un’Europa unita dagli stolti? “. Queste conseguenze sono passate spesso nella mente della maggior parte dei giornalisti mainstream – senza però lasciare alcuna traccia. Mentre le loro nazioni si trovano ad affrontare decisioni cruciali in termini di politica e finanza, stanno indagando su piccoli insignificanti particolari della vita privata e politica del Presidente federale ed oscurando (intenzionalmente?) lo spirito civico della popolazione con altre assurde banalità.

—————————————————————————–

1. Per favorire l’ESM 75 a realizzare il suo obiettivo, saranno concessi status giuridico, immunità e seguenti privilegi nella zona euro.

2. ESM sarà dotato di piena personalità giuridica, ma dovrà avere piena capacità giuridica di:

(a) acquisire ed alienare beni mobili e immobili

(b) del contratto

(c) essere in giudizio

(d) stipulare un accordo di sede e/o protocolli necessari per garantire che il suo status giuridico, i suoi privilegi e le immunità siano riconosciuti ed eseguiti.

3. ESM Bank, i suoi beni, il finanziamento ed averi – ovunque si trovino e chiunque li detenga – godono dell’immunità da ogni forma di processo giudiziario 76

Il finanziamento, i beni e gli averi della Banca ESM devono – ovunque si trovino e chiunque li detenga – essere immuni da perquisizione, requisizione, confisca, espropriazione o qualsiasi altra forma di sequestro, di prelievo o preclusione dal potere esecutivo, giudiziario, amministrativo o azione legislativa 77.

4. Gli archivi della Banca ESM e tutti i documenti appartenenti ad essa o detenuti da essa, sono inviolabili.

5. I locali della Banca ESM sono inviolabili.

6. Le comunicazioni ufficiali della Banca ESM saranno concesse da ciascun Stato membro ESM quale abbia riconosciuti privilegi ed immunità della Banca ESM, lo stesso trattamento che si accorda alle comunicazioni ufficiali di un membro ESM.

7. Nella misura necessaria per svolgere le attività previste dal presente Trattato, tutti i finanziamenti, beni ed averi della Banca ESM sono esenti da restrizioni, regolamenti, controlli e moratorie di qualsiasi natura.

8. L’ESM è esonerato da qualsiasi obbligo di essere autorizzato o riconosciuto come un istituto di credito, un fornitore di servizi di investimento o altri enti regolamentari 78 79

—————————————————————————–

ARTICOLO 33

Lo staff del ESM

Il Consiglio di Amministrazione (BoD) stabilisce le condizioni di impiego del Primo direttore (Ad) ed allo staff restante del ESM.

—————————————————————————–

PUNTI N°: 75,76,77,78,79

75 Per quanto riguarda ciò, la Banca ESM non ha bisogno di anche uno solo dei privilegi concessi ai sensi degli articoli 32 – 38.

76 Tutte queste centinaia di milioni di euro a disposizione della Banca ESM e/o dal Consiglio superiore (BoG) appartengono ai contribuenti europei e/o sono sottoscritti da questi. Considerando queste circostanze, si tratta di una impertinenza incredibile osare a presentare ai cittadini della zona euro un trattato con termini e condizioni di cui agli articoli 32, 34, 35. I tedeschi hanno attraversato il Terzo Reich e la legge delega del 1933, ma hanno imparato la lezione proprio da queste esperienze: nessuna crisi globale finanziaria richiede o giustifica il fatto che queste persone non si debbano amministrare, controllare oppure esonerare dal loro dovere di fornire informazioni o dalla loro responsabilità giuridica. Anche i dittatori romani e gli imperatori tedeschi non avevano nè chiedevano questo tipo di diritti.

L’intenzione dei mandanti, degli autori e degli appaltatori della Trattato della Banca ESM è quella di mettere dentro ad un buco nero legale le azioni dei governatori e del loro personale. Pieni poteri discrezionali: immunizzanti e non vincolanti da alcun sistema giuridico sono semplicemente nulli. L’eliminazione formale su alcun diritto di controllo e di follow-up, in realtà provoca una situazione altamente pericolosa dal momento in cui apre tutte le porte ad una gestione irresponsabile di centinaia di milioni, di appropriazione indebita o sperpero dei soldi affidati ad una banca del genere. La “gestione delle crisi” da parte di persone che agiscono responsabilmente nel corso degli ultimi 4 anni, la dice lunga: il tentato colpo di stato come l’istituzione di una Banca ESM con un vuoto giuridico, ha l’intenzione di eliminare le nazioni europee!

77 Con questo, la Banca ESM sostiene la più alta posizione giuridica sovranazionale nella zona euro: la più alta rispetto a qualsiasi posizione dei singoli paesi della zona euro. Di conseguenza, i diritti dell’Italia (assieme agli altri membri) saranno considerati come inferiori rispetto ai diritti della Banca ESM in futuro!

78 Ciò rende abbondantemente chiaro che ESM è una banca senza l’obbligo di stipulare una licenza bancaria, ma con facoltà di concedere tale licenza a sè stessa in qualsiasi momento.

79 E’ del tutto irrilevante il fatto che SPD (Social Democratic Party) richieda tale licenza bancaria e la FDP (Partito Liberal Democratico) la respinga: sono completamente fuori da ogni interpretazione, per ora e semplicemente ancora non lo sanno. Proprio come succede ai parlamentari italiani: non sanno nulla del trattato in questione.

—————————————————————————–

ARTICOLO 34

Segreto professionale 80

I membri o ex membri del Consiglio superiore (BoG) e del Consiglio di Amministrazione (BoD) e le altre persone che lavorano o hanno lavorato per o in connessione con l’ESM non dovrà divulgare alcuna informazione soggetta al segreto professionale. Essi sono tenuti, anche dopo la cessazione delle loro funzioni, a non divulgare informazioni coperte dall’obbligo del segreto professionale.

—————————————————————————–

ARTICOLO 35

Immunità delle persone 81

1. Nell’interesse del ESM, il presidente del consiglio superiore (BoG), governatori, governatori alternati, registi, direttori alternati, così come il Primo direttore (Ad) e altri membri del personale devono essere immuni da procedimenti legali in relazione agli atti da loro compiuti in veste ufficiale 82 e godono dell’inviolabilità nei confronti delle loro carte e documenti ufficiali. (vedi nota precedente)

4. Ogni membro ESM adotta le misure necessarie per l’applicazione del presente articolo nei termini della propria legge.

—————————————————————————–

ARTICOLO 36

Esenzione dalle imposte 83

Nell’ambito delle sue attività ufficiali, l’ESM, i suoi averi, redditi, proprietà e le sue operazioni e transazioni autorizzate dal presente trattato sono esenti da qualsiasi imposta diretta. I membri ESM, per quanto possibile, adotteranno le misure adeguate per l’abbuono o il rimborso dell’importo dei diritti indiretti o tasse sulla vendita, compresi i prezzi dei beni mobili o immobili dove l’ESM fa – per suo uso ufficiale – acquisti considerevoli 84: il prezzo che comprende le tasse di questo tipo.

1. I beni importati da ESM ed il necessario per l’esercizio delle sue attività ufficiali, sono esenti da tutti i dazi e tasse all’importazione e da tutti i divieti o restrizioni all’importazione.

—————————————————————————–

PUNTI N°: 80,81,82,83,84

80 E’ fuori discussione che un silenzio tombale sia la cosa migliore per qualcuno che è autorizzato a far ciò che vuole (cioè il non-controllo) con il denaro di altre persone. Tuttavia, questo tipo di accordo è completamente illegale per quanto riguarda l’amministrazione dei beni affidati.

81 Immunità: l’intruglio qui presente (il quale non è un “Trattato” in senso giuridico) è destinato a mettere a disposizione somme oltraggiose di denaro ad una cricca di politici potenti a condizioni incontrollabili per i creditori. Non dimenticate: una porta aperta può tentare un santo! Colui che chiede al popolo ed al parlamento di mettere su un “Trattato”, certamente sa anche bene il motivo per cui chiede l’immunità! Honni soit qui mal y pense! «Sia svergognato colui che pensa male». Un suggerimento: questa immunità deve essere espressamente estesa ai familiari, amici e conoscenti poichè la proprietà ESM (ad esempio, un jet) potrebbe anche esser loro, l’articolo 32 cpv. 4. Naturalmente, questa immunità è nell’interesse del ESM: quale altro modo migliore per poter far business in modo legale ed indisturbato!

82 Il ESM non è ufficiale e non può dunque agire in qualsiasi titolo “ufficiale”.

83 Il ESM ha abolito le tasse più ingombranti per sè stesso ed il suo personale! Ben fatto! Questa esenzione di tasse per governatori ed amministratori si basa sull’articolo 36. para. 5 o di cui all’articolo 5 cpv. 7. (n). Se si considera il volume delle imprese ESM, gli stipendi dei Governatori e del Primo direttore sarà di circa 1 milione, rispettivamente: quasi un “upgrade” del salario di un ministro delle Finanze a spese dei contribuenti.

84 Ad es. aerei, navi, automobili, case, edifici a torre e case per il fine settimana per conferenze, tra cui vigneti, ecc. Considerando la flotta necessaria (una compagnia aerea executive propria avrebbe senso), tali importi dovranno anche esser sommati ai milioni per anno (compreso uno speciale vantaggio IVA di circa il 20%) a scapito dei contribuenti e dei cittadini.

—————————————————————————–

2. Il personale del ESM è soggetto ad una tassa interna su salari ed emolumenti versati dal ESM, fatte salve le norme che saranno adottate dal Consiglio dei governatori (BoG) a favore del ESM 85 Dalla data in cui viene applicata questa imposta, tali stipendi ed emolumenti sono esenti dall’imposta sul reddito nazionale.

3. Nessuna tassazione di alcun genere sarà riscossa su qualsiasi obbligazione o questioni di sicurezza rilasciate dal ESM compresi gli eventuali interessi o suoi dividendi: da chiunque siano detenuti.

—————————————————————————–

ARTICOLO 37

Interpretazione e risoluzione delle controversie 86

1. Qualsiasi questione di interpretazione o di applicazione delle disposizioni del presente trattato ESM, ecc. deve essere presentata al Consiglio di Amministrazione (BoD) per la sua decisione.

2. Il BoG decide su ogni controversia insorta tra (1) un membro ESM e l’ESM o (2) tra i deputati ESM, in connessione con l’interpretazione e l’applicazione di questo Trattato. I voti del membro(i) saranno sospesi quando il consiglio superiore (BoG) voterà su tale decisione e la soglia necessaria dei votanti necessaria per l’adozione di tale decisione dovrà esser ricalcolata.

3. Se un membro ESM contesta la decisione di cui al cpv. 2, la controversia sarà sottoposta alla Corte di giustizia (ECJ).

—————————————————————————–

ARTICOLO 38

Cooperazione internazionale

L’ESM ha il diritto di collaborare con …. xyz. 87

—————————————————————————–

CAPITOLO 7

DISPOSIZIONI TRANSITORIE

ARTICOLO 39

Relazione con prestiti EFSF

Durante la fase di transizione che va dal periodo dall’entrata in vigore del presente trattato fino all’esaurimento del EFSF, il consolidato ESM e EFSF non potrà superare il prestito di €500000MLN, fatta salva la verifica dell’adeguatezza del massimo volume di prestito, a norma dell’articolo 10. Il Consiglio di Amministrazione (BoD) adotterà dettagliate linee guida per il calcolo della capacità di impegno in avanti per garantire che il massimale del prestito consolidato non sia superato. 88

—————————————————————————–

ARTICOLO 40

Supporti del trasferimento di EFSF 89

—————————————————————————–

PUNTI N°: 85,86,87,88,89

85 In primo luogo, l’ESM paga gli stipendi e, in una seconda fase, questi stipendi sono soggetti a trattenute da parte del ESM! Tutto fumo e specchi per il grande pubblico!

86 Naturalmente, l’ESM risolve le sue dispute in un vuoto giuridico. Impugnazione e ricorso alla Corte di Giustizia (ECJ): direi un bel scherzo!

87 e può anche decidere di lasciare! (inutile ed offuscato il passaggio di riempimento!)

88 Questa disposizione è un semplice tentativo di inganno e cerca di imbrogliare il pubblico nel farlo pensare che il volume dell’assistenza finanziaria ESM – e in tal modo il rischio dei cittadini – sia limitato a EUR 500 000 milioni. Questo limite, se non del tutto, è valido solo per una FASE TRANSITORIA limitata. Questa riserva da sola, ma anche il riferimento all’articolo 10, mina completamente il limite €500 000MLN. Il volume di prestito non si limita a EUR 500 000 milioni!

89 Questa è la conseguenza del misero fallimento del piano di Dr. Schäuble per un rapporto di debito (leverage) 4 – 5 volte EFSF. Ora, le attuali “misure di salvataggio” saranno concentrate nel ESM. Ciò significa che in futuro l’Europa sarà disciplinata da un Consiglio di Governatori della Mega Banca europea ESM al di sopra e al di là di ogni tipo di legge. Il Trattato ESM fornisce più privilegi ai Governatori di qualsiasi altro principe tedesco che sia mai stato in grado di rivendicare per sé. Un ex principe in Germania era almeno vincolato dalla regola esistente di diritto e non al completo diritto di comando, libero da restrizioni, nè dall’uso di diversi anni di reddito di questi soggetti da singoli atti.

—————————————————————————–

1. In deroga alle disposizioni dell’articolo 13, il Consiglio superiore (BoG) può decidere che EFSF 90 si impegni a fornire assistenza finanziaria ad un membro del ESM con il suo accordo che deve essere assunto dal ESM, per quanto tali impegni si riferiscano alle parti dell’esborso e dai prestiti fluttuanti.

2. ESM può, se autorizzato dal suo Consiglio superiore (BoG), acquisire i diritti ed assumere gli obblighi del EFSF …

—————————————————————————–

ARTICOLO 41

Il pagamento del capitale iniziale

1. Il pagamento delle azioni interamente liberate 91 dell’importo sottoscritto da ciascun Stato membro ESM è effettuato in cinque rate annuali del 20% ciascuna del totale, senza pregiudizio per i pagamenti supplementari, articolo 41 cpv. 2.

2. Durante il periodo di cinque anni, un rapporto minimo tra capitale versato e la quantità eccezionale delle emissioni del ESM del 15% deve essere mantenuto e garantire un ambiente adibito a capacità minima di prestito del ESM e del EFSF pari a €500 000MLN.

—————————————————————————–

ARTICOLO 42

Correzione temporanea della chiave di ripartizione

1. I membri ESM sottoscrivono il capitale sociale autorizzato, sulla base della chiave di contributo iniziale come specificato nell’allegato I. La correzione temporanea, inclusa in questa chiave di contributo iniziale (vedi par. 2), si applica per un periodo di dodici anni dopo la data dell’adozione dell’euro da parte degli interessati ESM.

2. Se il prodotto interno lordo di un nuovo membro ESM (PIL) nel corso dell’anno, immediatamente precedente la sua adesione all’ESM, sarà inferiore al 75% del PIL medio pro capite, allora la sua chiave di contributo (ai sensi dell’articolo 10) beneficierà di una correzione temporanea 92 e ad una somma uguale a:

(a) 25% della quota percentuale del capitale della BCE della banca centrale nazionale di tale Stato membro ESM (v. articolo 29 dello statuto del SEBC); e

(b) 75% della quota percentuale del reddito nazionale lordo (RNL) del membro ESM dell’area dell’euro, nel corso dell’anno immediatamente precedente l’adesione all’ESM.

4. Come risultato della correzione temporanea della chiave, le proporzioni rilevanti dello share saranno riassegnate tra i membri ESM (a scapito dei paesi dall’euro forte).

—————————————————————————–

ARTICOLO 43

Prime nomine

1. Ogni membro ESM designa 93 il suo Governatore e Governatori alternati per il consiglio superiore (BoG) entro le due settimane dalla data di entrata in vigore del presente trattato.

—————————————————————————–

PUNTI N°: 90,91,92,93

90 A società per azioni (Aktiengesellschaft) ai sensi delle leggi del Lussemburgo che ha il diritto di prestiti fino a €440 000MLN attraverso pagherò fruttiferi (= obbligazioni o bonds) e concedendolo ai paesi deboli dell’euro. I suoi azionisti: i paesi Euro.

91 Articolo 8 cpv. 2, (a): €80 000MLN – capitale nominale complessivo pari a €700 000 milioni

92 Una disposizione piuttosto dubbia che discrimina in ogni caso la Germania, favorendo i paesi euro più deboli per come la quantità di questa correzione è temporaneamente assegnata ai paesi forti. Inoltre: inizialmente, tutti i membri ESM sono “nuovi” membri. Si potrebbe arrivare alla conclusione che questo beneficio/clausola discriminatoria sia immediatamente applicabile (anche per tali membri iniziali)! Tutto questo si oppone alla dicitura “… l’adozione dell’euro.”

93 Il Governatore Dr. Schäuble non è né democraticamente eletto nè nominato. La sua futura posizione e l’autorità di esercitare questo enorme potere è direttamente fondata sul Art. 5 cpv. 1. Dopotutto è il rispettivo Cancelliere/capo del governo che si nomina Ministro delle Finanze e – di conseguenza – Governatore (articolo 5, comma 1.) – Questo porterà inevitabilmente a future lotte all’interno di alcuni governi e – tra  l’altro – sarà probabilmente la causa di situazioni caotiche per l’ESM e le sue operazioni.

—————————————————————————–

2. Il BoG nomina il Primo direttore (Ad) e ciascun Governatore nominerà un Direttore ed un Direttore supplementare entro i due mesi dall’entrata in vigore del presente trattato.

—————————————————————————–

CAPITOLO 8

DISPOSIZIONI FINALI

ARTICOLO 44

Adesione

Il presente Trattato è … aperto all’adesione di … altri Stati membri, se il Consiglio superiore (BoG) approva tale adesione.

—————————————————————————–

ARTICOLO 45

Allegati

I seguenti allegati al presente Trattato ne fanno parte integrante:

1) allegato I: chiave fondamentale di contributo del ESM;

2) allegato II: sottoscrizione al capitale sociale autorizzato

—————————————————————————–

ARTICOLO 46

Deposito

Il presente Trattato sarà depositato presso il Segretariato Generale del Consiglio dell’Unione europea (il “Depositario”) .

—————————————————————————–

ARTICOLO 47

Ratifica, approvazione e accettazione

1. Questo trattato stabilisce e richiede la ratifica, approvazione o accettazione da parte dei firmatari. 94 Gli strumenti di ratifica, di approvazione o di accettazione sono depositati.

2. Il depositario notifica agli altri firmatari di ogni deposito e la data dello stesso.

—————————————————————————–

ARTICOLO 48

Entrata in vigore

1. Il presente trattato entra in vigore alla data (1) di quando gli strumenti di ratifica, approvazione o di accettazione sono stati depositati da parte dei firmatari (2) di cui le sottoscrizioni iniziali rappresentino non meno del 90% la somma delle sottoscrizioni di cui all’allegato II. Nel caso appropriato, l’elenco dei membri ESM sarà adattato. La chiave di cui all’allegato I sarà quindi ricalcolata e lo stock totale di capitale autorizzato di cui all’articolo 8 cpv. 1 e l’allegato II e il valore iniziale totale aggregato nominale di azioni interamente liberate di cui all’articolo 8 comma 2, saranno ridotte di conseguenza.

2. Per ognuno dei firmatari il presente trattato entra in vigore il giorno successivo al deposito dello strumento di ratifica, di approvazione o di accettazione.

PUNTI N°: 94

—————————————————————————–

94 I paesi firmatari del presente ESM. Ratifica: l’articolo 59 della costituzione tedesca: Ratifica da parte del Parlamento Federale ed il Consiglio Federale, firmata dal Presidente Federale (solo 2 letture in seno al Parlamento federale, decisione: accettazione e/o rifiuto da parte di una maggioranza). Al più tardi, quando ha inizio la procedura di ratifica, avremo questo splendido e decorato Cavallo di Troia ESM di fronte a tutti i Palazzi di Governo che vi aderiranno.

—————————————————————————–

Fatto a Bruxelles, il secondo giorno di febbraio dell’anno 2012 in un unico esemplare, tra cui in lingua olandese, inglese, estone, finlandese, francese, tedesco, greco, irlandese, italiana, maltese, portoghese, slovacca, sloveno, spagnolo e svedese saranno ugualmente autentici e che saranno depositati negli archivi del Depositario il quale ne trasmetterà una copia certificata conforme a ciascuna delle parti contraenti.

Per gli Stati membri della zona euro,

(Firme) 95

—————————————————————————–

PUNTI N°: 95

95 Per quanto riguarda la chiusura degli ospedali, la costruzione di gallerie o stazioni, la gente oggi non lo avrebbe fatto senza un referendum nazionale ed è il modo giusto di procedere, perfino nei casi in cui sono interessate misure regionali e finanziamenti piuttosto insignificanti.

Nel 2010, il fatturato nazionale tedesco era pari a €226 000MLN (comunicato stampa del ministero delle Finanze tedesco, 13 gennaio 2011). Il trattato ESM – d’altra parte – è in grado di implicare una responsabilità di €700 000MLN per il popolo tedesco e condurre – con un certo ritardo – al default sovrano.

Ma prima che questo accada, gran parte delle proprietà dei cittadini saranno già perse. E vale per tutti i cittadini appartenenti ai Membri europei. Gli elettori tedeschi non hanno premiato i membri del Parlamento tedesco al mandato di ratificare un contratto con tali obblighi di pagamento, garanzie e rischi incalcolabili che – oltre a ciò – esenta le persone che agiscono in questo contesto, da qualsiasi tipo di responsabilità rispetto alla loro azioni. Contrariamente a quello che hanno fatto nel Parlamento italiano per pura ignoranza ed inconsapevolezza circa questo Trattato.

Se la guardiamo in senso commerciale, questa procedura deve essere considerata praticamente suicida e – per quanto riguarda i cittadini – irresponsabile ad infinitum. Considerando i fatti di prima mano, una ratifica di questo trattato ESM sarebbe incostituzionale: a prescindere dal fatto che la Costituzione tedesca attualmente lo preveda o no. Questo varrebbe anche per l’Italia, ma nessuno si è opposto in maniera concisa.

Il trattato ESM complessivo implica che la Germania (e anche altri paesi Euro) debba cessare la sua sovranità finanziaria e, quindi, di consegnarla al ESM. Distrugge le basi finanziarie degli Stati nazionali e priva i cittadini dei loro diritti per quanto riguarda l’utilizzo delle loro tasse e dei beni.

Stando in linea con tutto questo, ai membri del Parlamento italiano (ma non solo) si dovrebbe ricordare la frase seguente:

La politica deve prendersi cura delle persone e del paese, non di sè stessa. ” – Konrad Adenauer

Note su Autore

admin

-

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please insert the signs in the image:

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Videos

Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: