Pubblicato: lunedì, 9 luglio 2012

La Grande Truffa – Ponzi Austerity: che cosa significa?

Condividi

Molte persone si chiedono cosa sia la Ponzi Austerity. Spiego brevemente.

Ponzi Austerity dev’essere in simbiosi con:

(a) una riduzione su larga scala dei servizi pubblici ed una stretta di cinghia al contribuente (per tener le redini delle finanze pubbliche);

(b) un nuovo meccanismo per il rifinanziamento del debito di un ramo della macroeconomia (comprese le perdite bancarie) con la creazione di nuovi debiti insostenibili in alcuni altri rami.

In breve, Ponzi Austerity aumenta il debito aggregato intenzionalmente spostandolo sulla macroeconomia, nella speranza che l’occhio del pubblico venga distratto da tutto questo movimento. [CHOMSKY strategie della manipolazione] – Basta dare un’occhiata furtiva a ciò che sta accadendo oggi qui in Europa, al fine di trarre la conclusione inevitabile che l’austerità praticata nella zona euro è forse il caso più lampante possibile della Ponzi Austerity.

Il potere si prenderà il suo tempo a scapito della solvibilità ed – infine – ci saranno quelli che riusciranno a riprendersi i loro soldi fuori dal “sistema” prima del crollo inevitabile, lasciando così il contribuente sfortunato a raccogliersi i cocci quando tutta questa faccenda finirà con le gambe all’aria.

Così, una volta compresi questi semplici punti, si nota che:

1. dato che i salvataggi vengono realizzati con i soldi dei contribuenti, allora abbiamo il diritto di sapere esattamente cosa stia succedendo e di come i soldi di questi salvataggi vengano spesi.

2. dato che le nostre economie sono inestricabilmente interdipendenti ed i salvataggi le stanno rendendo ancor più intrecciate, i cittadini provenienti da qualsiasi paese europeo hanno il diritto di conoscere in modo totalmente trasparente tutti i flussi di denaro di tali salvataggi in tutta Europa, SENZA esserne limitati dai nonconfini

In quanto cittadina contribuente, voglio ed ho il diritto di sapere se il tedesco o greco o qualsiasi altro governo facente parte dell’UE, sono collusi con questo o quel interesse privato, essendo delle banche o qualsiasi altra cosa. E se sono queste ultime a distorcere i processi decisionali in modo tale da aumentarne il rischio complessivo del fallimento della zona euro.

Ho il diritto di sapere perché questo sta andando ad incidere su me: a prescindere se posso votare alle elezioni per quei governi o no. Purtroppo, l’opinione pubblica europea è ancora frammentata a causa della stessa frammentazione dei media europei.

Ma vorrei fare un appello a qualsiasi giornalista europeo che sta leggendo questo articolo: se si pensa che l’opinione pubblica europea abbia il diritto di sapere e se si dispone dei mezzi per contribuire a renderlo possibile, beh… li usino! Qui in Italia abbiamo già troppa schifosa e scandalosa CENSURA.

Patrizia SK

Ponzi Austerity: la risposta degli oligarchi finanziari dell'UE alla crisi bancaria e del debito

Il governo spagnolo finanziariamente stressato stava iniettando grandi quantità di capitali nelle banche spagnole. Allo stesso tempo, per contribuire a finanziare lo stesso Stato spagnolo, la Banca Centrale Europea (BCE) ha fatto grandi prestiti alle sue banche (a tasso di interesse dell’1%), le quali lo hanno poi riprestato al loro “salvatore“: per esempio, allo Stato spagnolo a tassi di interesse spesso superiori al 6%.

La truffa è dove vi è un cambiamento rapido del debito per il debito e, quindi, in realtà, lo stesso debito aumenta. Così, le misure di austerità poi diventano più severe. Qualcuno sta facendo soldi con questa semplice equazione e di certo NON è il popolo. Un pò come il gioco del “rapido scambio” che molti chiamano la sindrome di “Paper Moon“.

In questo caso è la Troika (che comprende BCE, FMI e UE). Lo Stato greco in bancarotta è stato costretto di recente dalla troika a prendere in prestito 4,2 miliardi di euro dal EFSF (Fondo europeo di stabilizzazione finanziaria) in modo da passare immediatamente alla BCE per rimborsare i titoli di stato greci che la stessa BCE aveva acquistato in precedenza in un tentativo fallito per sostenerne il prezzo. Questo nuovo prestito ha incrementato il debito della Grecia, andando a compensare la BCE con un utile di circa Euro 840MLN per gentile concessione dello sconto del 20% di cui la BCE aveva a sua volta acquistato questi titoli.

Lo scopo del governo greco era di mantenere 1 miliardo di euro dalla sua tranche più recente del prestito, in modo da poter pagare farmaci per ospedali, scuole, pensioni, ecc oltre agli stipendi del settore pubblico. Questo è stato efficacemente cancellato e l’intera somma trasferita nuovamente alla BCE. Questa si che è la vera Ponzi Austerity!

La BCE, un anno fa, è entrata sul mercato obbligazionario secondario ed ha acquistato le obbligazioni da Grecia / Irlanda, ecc per poi ripagarle (cosa che non è riuscita, ovviamente). Nonostante tutto, la BCE si è ritrovata con milioni di titoli di Stato greci. Nel mese di marzo questi titoli erano stati selvaggiamente tagliati. La BCE ha voluto “riprendersi indietro il suo denaro”, ma riscattandolo al valore nominale: perfino se non li aveva comprati al valore nominale, ma al 20% in meno.

Il profitto non viene utilizzato per compensare le misure di austerità, ma finisce nelle tasche dei tecnocrati e degli amministratori dell’organizzazione della truffa all’americana. Il popolo greco è stato confuso dal gioco di “Paper Moon“, in modo tale da non saper cosa stesse accadendo, tranne che stavano per arrivare a breve gli 840 milioni di euro. Le vittime europee sono greci, spagnoli, irlandesi, ecc..

La Germania sta cercando di “salvare” l’euro con il suo Patto di Redenzione europea. I paesi con debiti superiori al 60% del PIL – il cosiddetto limite in virtù del trattato di Maastricht dell’Unione europea (che non esiste più perchè sostituito da quello di Lisbona) – dovrebbe trasferire questi debiti in un fondo di redenzione, dove sarebbero coperti da legami comuni. Lo schema è stato chiamato “Obbligazioni euro vita”  “euro bonds life” (proprio perchè non te ne liberi a vita).  Il gancio sta che i paesi che utilizzano questo sistema, dovrebbero coprire il 20% del loro debito con un collaterale pagabile in riserve auree od in valuta. Default dei tuoi pagamenti e perdi il tuo oro.

La Germania vuole l’oro. La Germania è supervisore del patto ed è la presunta erede dell’oro se i prestiti non saranno rimborsati.

Sembrano voler dire: “Noi non ci fidiamo dell’euro così com’è. E’ troppo debole: così dateci l’oro come garanzia all’euro“.

L’Italia ha 2.500 tonnellate d’oro: quindi, questo è qualcosa per loro.


VIDEO 1
Bernie Madoff e lo schema Ponzi

VIDEO 2

Scandalo Madoff e schema Ponzi


VIDEO 3
Rivelazioni SHOCK di un broker inglese – Ciò che non vedrete MAI in TV!

VIDEO 4
Caro Mario, IO NON MI ABITUO! Abituarsi… può nuocere alla salute

Note su Autore

admin

-

Ci sono 1 Commento
Hai scritto
  1. […] sta inventando moneta elettronica a corso forzoso. In questo modo lo schema Ponzi è in corso [La Grande Truffa – Ponzi Austerity: che cosa significa]. In superficie, sembra essere tutto in ordine. Tuttavia, sotto copertura e fuori dalla vista del […]

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please insert the signs in the image:

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Videos

Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: