Pubblicato: sabato, 9 giugno 2012

Unione Bancaria e Fiscale della Zona Euro o Fallimento

Condividi

E’ sempre stato così. Come dice il vecchio adagio “Non lasciare mai che una buona crisi vada sprecata”, soprattutto quando le esitazioni sono in primo luogo. UE sta spingendo verso un’unione bancaria e fiscale. La Spagna ha rifiutato un piano di salvataggio umiliante e drastico, cercando una qualche soluzione alternativa. Nè più nè meno della soluzione proposta dall’UE.

Fonti vicine al pensiero del governo spagnolo, affermano che la sua posizione negoziale era che non fosse la Spagna il dilemma fondamentale relativo alla zona, ma un problema di leadership europea nel persuadere i mercati finanziari che l’euro si dovesse difendere a tutti i costi.

Un vertice a Bruxelles alla fine del mese avrebbe dovuto porre rimedio a tutto ciò, accettando di stabilire l’unione bancaria e fiscale della zona euro: i principali passaggi di federalizzazione vanno certamente combattuti. Senza questo impegno, la Spagna teme che la moneta unica finirebbe proprio in questi mesi.

Il governo spagnolo ritiene che la quarta più grande economia della zona euro sia troppo grande per il salvataggio e che le conseguenze di abbandonare la Spagna ai mercati senza l’impegno di una grande riforma europea, potrebbe essere talmente feroce che la moneta unica non sopravviverebbe.

Le norme attuali che disciplinano i salvataggi della zona euro, prevedono che un governo debba chiedere aiuto e che il denaro possa essere canalizzato solo tramite i governi: aumentando l’onere del debito nazionale.

Tutte le speranze sono nel meeting che avverrà alla fine del mese

Ma la Spagna è in fase di stallo fino a quando non avverranno gli incontri chiave dell’Eurogruppo, il vertice del G20 e l’elezione greca alla fine del mese. Alcuni analisti ritengono che se la Spagna sarà costretta a chiedere il salvataggio UE / FMI, questo avverrà con ogni probabilità attorno al 20 giugno. Fonti di Bruxelles confermano che un piano di salvataggio era già stato tramato per la Spagna: ma potrebbe limitarsi ai soli disperati aiuti bancari al bisogno, piuttosto che ad un piano di salvataggio nazionale completo.

Tutti gli occhi sono puntati su Merkel per l’elaborazione di un piano per salvare l’Euro

Berlino sta spingendo all’unione fiscale, ma alle sue condizioni. Vuole forzare le regole e gli obiettivi comuni, ma evitando ogni impegno per condividere la responsabilità per il debito o del risparmio bancario dei singoli paesi.

David Cameron andrà a Berlino il giovedi per cercar di spingere la Merkel ad avere un atteggiamento più protettivo circa l’euro: il che, comporterebbe gli impegni tedeschi a sottoscrivere la lotta per il debito dei paesi. A seguito di una conversazione telefonica con Barack Obama, il primo ministro britannico dirà che Merkel, Stati Uniti e Regno Unito stanno insistendo su un “piano immediato” dell’euro, lo afferma Downing Street. Sempre il primo ministro, dirà che Merkel e la zona euro non avranno più di qualche settimana per agire nel sostenere la moneta unica.

Pressa i tedeschi per un’unione politica e per avere maggior potere in Europa

Angela Merkel afferma che giovedi avrebbe lavorato “prima di tutto” per ottenere un sindacato politico più rafforzato in Europa, dicendo anche che non si può attendere che tutte le nazioni siano sullo stesso piano economico. << Abbiamo bisogno di più Europa… di un’unione di bilancio… ed abbiamo bisogno “prima di tutto” di un’unione politica >>, ha detto la Merkel alla televisione pubblica tedesca. << Dobbiamo, passo dopo passo, cedere le responsabilità all’Europa >> [CHI SAREBBE QUESTA EUROPA?]. Aggiunge, inoltre, << Noi non dobbiamo rimanere immobili solo perché un paese o un altro non ci vorrà più seguire >>.

<< Non abbiamo bisogno solo di un’unione monetaria, abbiamo anche bisogno della cosiddetta unione fiscale, di un bilancio politico più comune. E abbiamo bisogno soprattutto di un’unione politica >>, aggiunge. << Ciò significa che dobbiamo, passo dopo passo, di come stanno andando avanti le cose, rinunciare e dare i poteri all’Europa >>  [CHI SAREBBE QUESTA EUROPA?].

In definitiva, la fine del gioco è quello di dare più potere ai burocrati e cedere la sovranità economica.

E’ solo una questione di giocarsela bene fino ad allora.

Note su Autore

admin

-

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please insert the signs in the image:

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Videos

Login

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: